FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Milano e altre 11 metropoli firmano a Parigi il patto anti-smog

Dodici sindaci, tra i quali anche Giuseppe Sala, si impegnano a trasformare gran parte delle loro città in territori a zero emissioni

Milano e altre 11 metropoli firmano a Parigi il patto anti-smog

Dodici grandi metropoli mondiali, tra le quali Milano, vogliono trasformarsi in territori senza energie fossili entro il 2030. Al vertice di Parigi gli amministratori di 12 grandi centri, tra cui anche Giuseppe Sala, hanno infatti firmato un patto in cui si impegnano a trasformare una "parte importante" delle loro città in territori a zero emissioni. Coinvolte anche Londra, Barcellona, Vancouver, Seattle e Los Angeles.

L'intesa è stata raggiunta nel quadro del vertice annuale a Parigi del cosiddetto C40 "Togheter4Climate", il network composto da 91 metropoli mondiali e presieduto attualmente dal sindaco di Parigi, Anne Hidalgo. La prima cittadina appena due settimane fa espresse la volontà di far scomparire le auto a benzina dalla capitale di Francia entro il 2030.

I dodici sindaci si sono impegnati a creare zone in cui i motori a scoppio, come il diesel, verranno banditi dalla circolazione. Nel complesso, le metropoli firmatarie ospitano oltre 80 milioni di persone. Oltre a Milano, Londra, Parigi, Barcellona, Vancouver, Seattle e Los Angeles, figurano anche Città del Capo, Copenhagen, Quito, Città del Messico e Auckland.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali