FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Legambiente: sui laghi italiani ci sono 2,5 rifiuti ogni metro di spiaggia

La plastica "si conferma la regina indiscussa tra i materiali più trovati"

Legambiente: sui laghi italiani ci sono 2,5 rifiuti ogni metro di spiaggia

Una media di 2,5 rifiuti ogni metro quadrato di spiaggia, per un totale di 2.183 rifiuti censiti su 20 arenili sui laghi Iseo, Maggiore, Como, Garda e Trasimeno. E' il dato allarmante che emerge dalla prima indagine svolta da Legambiente su protocollo dell'Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico. La plastica "si conferma la regina indiscussa tra i materiali più trovati, con un percentuale del 75,5%".

Questo dimostra che "il problema del marine litter, e in particolare l'invasione della plastica, non riguarda soltanto i mari e gli oceani, ma anche fiumi e laghi" osserva Legambiente in chiusura della 13/a edizione della campagna Goletta dei Laghi, realizzata in collaborazione con il Conou (Consorzio Nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati) e Novamont, che fa il punto sulle principali criticità che minacciano i nostri laghi e i loro ecosistemi: scarichi non depurati e inquinanti, rifiuti in acqua, perdita di biodiversità, cementificazione delle coste legale e illegale, captazione delle acque, incuria.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali