FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Giornata delle foreste, la Fao: "Città più verdi regolano il clima" | Greenpeace denuncia illegalità in Amazzonia

Il tema dellʼedizione 2018 è "foreste e città sostenibili": più alberi nei centri abitati consentono, oltre di ridurre lʼinquinamento, di risparmiare tra il 20 e il 50% dellʼenergia usata per il riscaldamento

Giornata delle foreste, la Fao: "Città più verdi regolano il clima" | Greenpeace denuncia illegalità in Amazzonia

Gli alberi in città aiutano a regolare il clima locale, consentendo di risparmiare tra il 20 e il 50% dell'energia usata per il riscaldamento. E' quanto afferma la Fao in occasione della Giornata internazionale delle foreste, che si celebra il 21 marzo. Il tema dell'edizione 2018 è, per l'appunto, "foreste e città sostenibili" e sottolinea i benefici che parchi e verde urbano portano ai centri abitati. Intanto Greenpeace lancia il nuovo rapporto "Alberi immaginari, distruzione reale", in cui denuncia la deforestazione illegale nell'Amazzonia brasiliana.

Nel mirino dell'associazione ambientalista c'è l'Ipè, uno dei legni più duri al mondo, prodotto nello Stato brasiliano del Parà e usato come parquet da esterni. Il valore commerciale di questa essenza, che può arrivare fino a 2.500 dollari per metro cubo, lo rende redditizio per la "mafia del legno".

Un'indagine sul campo, spiega Greenpeace, ha dimostrato che "gli inventari forestali possono essere falsificati, in modo tale da ottenere che le agenzie statali rilascino dei permessi per tagliare una quantità di Ipè superiore a quella realmente esistente". La parte che manca viene compensata prelevando Ipè da terre indigene, aree protette o terre pubbliche. "I permessi - racconta Martina Borghi, della campagna foreste di Greenpeace Italia - vengono poi consegnati alle segherie, che finiscono quindi per lavorare ed esportare legname tagliato illegalmente".

Undici Paesi dell'Ue hanno importato circa 10 milioni di metri cubi di Ipè dalle aree a rischio tra marzo 2016 e settembre 2017, ha evidenziato Greenpeace, che chiede al governo brasiliano e alle autorità degli Stati dell'Amazzonia brasiliana che producono legname di rivedere i piani di gestione forestale e passare a un sistema di controllo trasparente.

I polmoni verdi della Terra - L'Onu ha ricordato come gli alberi svolgano funzioni essenziali per la vita sulla Terra, filtrando l'aria, assorbendo la CO2 e regolando la temperatura. Collocare gli alberi in modo strategico in città, in particolare, permette di raffrescare l'aria da 2 a 8 gradi, abbattendo del 30% la necessità di condizionatori. Foreste e parchi urbani, ha osservato la Fao, assorbono anche i rumori e offrono uno spazio dove socializzare e fare attività fisica.

Istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 2012, la Giornata delle foreste punta a far crescere la consapevolezza dell'importanza dei boschi, che occupano il 30% delle terre emerse e sono vittime costanti di deforestazioni e perdita di legname a ogni latitudine, soprattutto nelle aree tropicali. Sono diverse le attività all'aperto organizzate a livello internazionale, a cominciare dalle campagne di piantumazione di alberi che si svolgono in varie città e Paesi.

Nuovi alberi monumentali in Italia - Si amplia il primo elenco degli Alberi Monumentali d'Italia approvato dal ministero delle Politiche agricole a dicembre 2017. Entro giugno, ai 2.407 alberi selezionati in tutte le Regioni per l'elevato valore biologico ed ecologico, se ne aggiungeranno altri 400 provenienti in particolare da Sardegna, Lazio, Campania e Lombardia. Ad annunciarlo è la Direzione generale delle Foreste del ministero delle Politiche agricole, nel convegno promosso insieme al ministero dell'Ambiente sulla tutela e la valorizzazione degli alberi monumentali.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali