FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Creato un enzima artificiale che divora la plastica | I ricercatori: "Tutto è nato da un errore di laboratorio"

I test hanno mostrato che, inavvertitamente, gli scienziati inglesi e americani hanno costituito una molecola migliore di quella precedentemente scoperta, che "divora" la Pet più velocemente

Creato un enzima artificiale che divora la plastica | I ricercatori: "Tutto è nato da un errore di laboratorio"

Un errore di laboratorio potrebbe aver fornito la chiave a uno dei più gravi problemi ambientali: lo smaltimento della Pet, cioè la plastica delle bottiglie. Un gruppo composto da ricercatori dell'Università di Portsmouth in Gran Bretagna e del National Renewable Energy Laboratory del Colorado, nel tentativo di migliorare un enzima già scoperto, ha inavvertitamente costituito una molecola che "divora" la Pet a ritmo più accelerato.

Precedentemente un gruppo di scienziati aveva scoperto un batterio in grado di mangiare naturalmente la plastica, quella di una discarica del Giappone. Gli scienziati sono riusciti a ricostruire l'esatta struttura dell'enzima prodotto dal batterio e hanno tentato di migliorarlo per vederne l'evoluzione e riprodurlo.

Ma a questo punto, in seguito a un piccolo errore di laboratorio, è stata costituita una molecola migliore di quella precedente, capace di "mangiare" la plastica molto più velocemente. "Ciò che è uscito fuori è che abbiamo migliorato di molto l'enzima. E' stato uno shock - ha spiegato John McGeehan di Portsmouth -. E' una grande e concreta scoperta".

L'enzima artificiale impiega pochi giorni per cominciare a disfare la plastica, molto più veloce dei secoli che impiegano gli oceani. E gli scienziati nutrono grande ottimismo: potranno riuscire a migliorare ulteriormente le prestazioni e renderlo utilizzabile per processi sul larga scala.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali