FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Beirut invasa dalla spazzatura, le immagini del "fiume" di rifiuti per le vie della città

Il disastro ambientale si è verificato dopo la chiusura della discarica principale della capitale libanese. Numerose le proteste da parte dei cittadini

Beirut invasa dalla spazzatura, le immagini del "fiume" di rifiuti per le vie della città

Un autentico fiume di spazzatura lungo centinaia di metri che "scorre" per le vie della città di Beirut. E' questo il contenuto delle immagini che immortalano un disastro ambientale come pochi al mondo, creatosi in seguito alla chiusura, nel mese di agosto, della discarica principale della capitale libanese. Nonostante le numerose proteste pubbliche da parte dei cittadini, non è ancora stata fornita una valida alternativa per lo smaltimento dei rifiuti.

Il movimento "Voi puzzate" - Nel tentativo di evitare quello che potrebbe configurarsi come un episodio di inquinamento senza precedenti, è nato un movimento ambientalista che ha visto migliaia di adesioni al grido di "Tala'at Rihatkum" ("Voi puzzate"). Il rischio legato allo sviluppo di epidemie è elevato. Nel mese di febbraio le autorità libanesi avevano deciso di inviare i rifiuti in Russia tramite una società britannica. Il tentativo è però fallito a causa di documenti e permessi non regolari.

La discarica - Inaugurata nel 1997, la discarica di Beirut era stata progettata per contenere circa 2 milioni di tonnellate di rifiuti, ma ne ha poi raccolti oltre 15 milioni. Dalla sua chiusura, la spazzatura è stata bruciata e scaricata in tutto il paese o accatastata in discariche temporanee, che adesso sono tutte piene.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali