2010-09-22

USA: DAI NATIVI LA PRIMA RETE DI POKER ONLINE LEGALE

Dopo l'approvazione dell'Uigea nasce il primo sito di gioco online domestico al 100% americano

Anche se la legge Uigea vieta ancora il gioco telematico, una rete di poker online legale è nata negli Usa grazie a un emendamento speciale che permette alle Tribù indiane di raggirare l'interdizione federale. In attesa che questa legge potrà essere rapidamente sostituita da una nuova legislazione e sui giochi telematici in discussione in questi giorni al Congresso, un gruppo di Tribù indiane ha approfittato dell'eccezione legale di cui può beneficiare, per lanciare un network di poker online autorizzato nominato Tribal Gaming Network. Quest'ultimo è nato dall'alleanza tra il fornitore di tecnologia di gioco Cake Gaming e Atlantis Internet Group, gruppo di Tribù indiane che - dopo l'approvazione dell'Uigea - ha creato in esclusiva il primo sito di gioco online domestico al 100% americano, la Lucky Poker Room. Due elementi spiegano l'importanza dei giochi nell'economia delle Tribù indiane del nord America: da una parte la tradizione indiana del gioco che risale a tempi immemorabili, dall'altra la necessità per gli Indiani d'America di trovare altre risorse finanziarie dato che gli aiuti federali sono insufficienti ad assicurare loro lo sviluppo e il sostentamento necessari. Al di là degli interessi economici delle Tribù che partecipano a questa rete di gioco online, la creazione del primo sito legale di poker online negli Usa - dall'istituzione dell'Uigea - serve a dimostrare concretamente che un'industria del gioco lecito, sicuro e redditizio per gli utenti (42 miliardi di dollari all'anno in potenziali tasse), può esistere all'interno del Paese che ha inventato il poker moderno.

In collaborazione con Agicos
  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Microsoft Live
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark