FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Prosegue la crescita delle immatricolazioni europee

Bene le vendite di Francia, Spagna, Italia e Germania. Quinto calo consecutivo per il Regno Unito.

Prosegue la crescita delle immatricolazioni europee

Ad agosto il mercato europeo delle auto ha registrato un aumento delle immatricolazioni del 5,5%, mostrando - nonostante l’entità della crescita sia inferiore a quelle a dei mesi precedenti - la vivacità del settore. Le immatricolazioni nei 28 Paesi Ue e in quelli dell’area Efta sono state 903.143.

Un buon risultato, che ha contribuito a portare il totale delle vendite tra gennaio ed agosto a 10.559.543 unità, il 4,4% in più rispetto al risultato ottenuto nello stesso arco di tempo di un anno fa.

L’aumento maggiore ha interessato la Lituania, con un +34,4%; seguita da Islanda, +28,8%; e da Lettonia, con il +25,8%. Notevole anche le crescite che hanno interessato Spagna, +13%, e Francia, +9,4%, mentre le immatricolazioni tedesche sono cresciute di appena 3,5% punti percentuali. Male il Regno Unito, dove si registra un calo del 6,4%.

È la quinta flessione consecutiva che interessa il mercato britannico (a luglio le vendite sono diminuite del 9,3%), un trend che ha comportato una diminuzione anche del dato totale dei primi otto mesi pari al 2,4%.

Bene, invece, il nostro Paese. Come testimoniato a inizio mese dalle rilevazioni della Motorizzazione civile, il mercato italiano ha registrato un aumento delle vendite del 15,8%, immatricolando nel solo mese di agosto circa 72 mila auto, raggiungendo così quota 1.366.389 unità nell’arco dei primi otto mesi del 2017 (1.252.621 tra gennaio e agosto del 2016).

Una doccia fredda per il nostro Paese arriva però dal mercato dei veicoli da lavoro. In estate si è infatti interrotto il trend positivo che ha interessato il primo semestre: l’Unrae (Unione nazionale Rappresentante Autoveicoli Esteri) parla di un calo delle vendite del 16,3% per luglio e del 22,6% per agosto. Dati che hanno posto un freno anche sul consuntivo dei primi otto mesi, per il quale si registra un lieve 0,1% rispetto allo stesso arco di tempo di un anno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali