FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Piazza Affari prova il rimbalzo dopo il tonfo di giovedì: Ftse Mib a +3%

Le Borse del Vecchio Continente iniziano la giornata con il segno più. Male le asiatiche, Tokyo -4,8% - Le quotazioni in diretta - Le Borse estere

Piazza Affari prova il rimbalzo dopo il tonfo di giovedì: Ftse Mib a +3%

La Borsa di Milano tenta il rimbalzo dopo il crollo di giovedì. A Piazza Affari il Ftse Mib guadagna oltre il 3% trascinato dal rally dei titoli bancari, in particolare Unicredit, Banco Popolare e Intesa. Bene anche Tenaris ed Eni, spinti dal petrolio in risalita. Fa eccezione Mps, che comunque riduce il calo iniziale. Segno più anche a Parigi , Francoforte e Londra.

Tra i titoli migliori anche Unipol e UnipolSai. Su quest'ultima è arrivato già un giudizio di Banca Imi che parla di dividend yield "molto attraente" segnalando una redditività tecnica migliore del previsto nel Danni. Su Unipol invece Banca Imi segnala come una buona notizia il miglioramento delle coperture e delle sofferenze in generale.

Saipem in calo dopo la comunicazione che l'aumento di capitale da 3,5 miliardi, comunque garantito, si è concluso con un inoptato al 12,2%.

Lo spread - Spread Btp-Bund a quota a 149,33 punti base, rendimento all'1,7088%, in virtù di un tasso base dei Bund allo 0,2155%.

PIAZZA AFFARI, IL LISTINO IN TEMPO REALE

GLI INDICI DELLA BORSE STRANIERE

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali