FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Padoan: "Il taglio cuneo? La priorità è assumere i giovani"

Questione flat tax: "Dobbiamo decidere quanto è alta, perché al 15% è un conto, al 25% è un altro", ha spiegato il ministro

Padoan: "Il taglio cuneo? La priorità è assumere i giovani"

"Il cuneo fiscale è un termine che in sé non vuol dire nulla. Si tratta di abbattere o alleggerire questa componente". Lo ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, sottolineando che la priorità è assumere i giovani. Bisogna "capire qual è il meccanismo tecnico che farà sì che per un dato ammontare di risorse pubbliche necessarie per abbattere questi oneri ci sia il massimo possibile di nuovi assunti giovani", ha aggiunto.

Flat tax ha implicazioni redistributive gigantesche - "Sulla flat tax dobbiamo essere molto onesti. Ci sono tante buone idee e anche per interesse intellettuale le ascolto. Ma dobbiamo decidere quanto è alta, perché al 15% è un conto, al 25% è un altro", ha spiegato Padoan intervenendo a Fiuggi alla festa di Left Wing. Bisogna tenere conto di "implicazioni redistributive gigantesche. Capire chi ci guadagna e chi ci perde. In un momento in cui dobbiamo ridurre le diseguaglianze è importante saperlo. Chi ne parla è pregato di dirmi a quale livello la vuole mettere e con quale effetto redistributivo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali