FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

La Lombardia paga un quarto delle pensioni italiane

Insieme a Emilia Romagna e Veneto, la regione contribuisce alla metà dei contributi che coprono la spesa del nostro sistema previdenziale

La Lombardia paga un quarto delle pensioni italiane

La Lombardia, insieme all’Emilia Romagna e al Veneto, contribuisce alla metà dei contributi che coprono la spesa del sistema previdenziale italiano. Questi i dati emersi dal quarto rapporto "Bilancio del sistema previdenziale italiano" dell’osservatorio "Itinerari Previdenziali" - che mappa lo stato del sistema a livello nazionale sulla base di banche dati del 2015 - e riportati dalla Regione Lombardia in vista del referendum consultivo per l’autonomia fissato per il 22 ottobre.

Prestazioni bilanciate - La distribuzione delle prestazioni a livello regionale presenta un bilanciamento: su un totale di 100, 58,6 sono, infatti, per vecchiaia (di cui 32,1 di anzianità con storie contributive in media di 37 anni), 19 sono prestazioni ai superstiti, 3,1 di invalidità e solamente 19,3 assistenziali. La Lombardia guida, inoltre, la classifica delle regioni più virtuose con un vitalizio ogni 45mila abitanti, seguita da Lazio ed Emilia Romagna.

Livelli di sostenibilità - Per quanto riguarda, invece, i livelli di sostenibilità del sistema previdenziale, la Lombardia si piazza al seconda posto, dopo il Trentino-Alto Adige. Il tasso di copertura - ovvero quanto i contributi versati da ogni singola regione coprono le uscite per prestazioni - è pari al 97,11% rispetto a una media nazionale del 76,19%. In altri termini, a fronte di 100 euro di prestazioni previdenziali, 97 provengono dai contributi dei cittadini lombardi, garantendo una piena sostenibilità al sistema regionale.

La Lombardia è la regione che versa più contributi - Nel 2015, La Lombardia ha trasferito il 26,41% delle sue entrate fiscali, ovvero 35,6 miliardi di euro, nelle casse dell’Inps, che contano un totale di oltre 130 miliardi di entrate. Si tratta del contributo più alto a livello nazionale, che supera anche gli aggregati regionali del centro-Italia (20,4%) e del sud-Italia (16,44%). Mediamente un lombardo versa annualmente 3.558 euro; seguono i cittadini di Emilia Romagna (3.111 euro) e Trentino (3.053 euro).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali