FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Istat: la disoccupazione torna a salire In miglioramento i dati per i giovani

Si registra comunque un calo dello 0,9% rispetto a dicembre 2014. Tra i soggetti 15-24 anni il tasso è ai minimi dal 2012: 37,9%

Istat: la disoccupazione torna a salire In miglioramento i dati per i giovani

Cattive notizie sul fronte della disoccupazione. A dicembre 2015 il tasso risale all'11,4% dall'11,3% di novembre. Secondo i dati provvisori dell'Istat sul mercato del lavoro, si registra comunque un calo dello 0,9% rispetto a dicembre 2014. Bene invece il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) che si è attestato a dicembre al 37,9%, il più basso degli ultimi tre anni.

La stima dei disoccupati a dicembre è salita dello 0,6%, pari a circa 18mila unità. La crescita riguarda gli uomini e le persone tra 25 e 49 anni. Dopo il calo di settembre (-0,2%) e ottobre (-0,2%) e la crescita di novembre (+0,2%), nell'ultimo mese del 2015 la percentuale degli occupati diminuisce dello 0,1% (-21mila persone occupate).

Il calo è determinato dagli indipendenti (-54mila) mentre crescono i dipendenti, in particolare quelli permanenti (+31mila). Il tasso di occupazione, pari al 56,4%, rimane invariato rispetto al mese precedente.

Nel 2015 disoccupazione giovanile -3,3% - Stando ai dati, in un anno la disoccupazione giovanile ha visto una flessione del 3,3%. Rispetto a dicembre 2014 il tasso di disoccupazione è diminuito per le persone tra i 15 e i 49 anni: -3,3 punti percentuali per i giovani 15-24enni a 37,9%, -1,2 punti tra i 25 e i 49 anni. Per i 50-64enni, invece, il tasso di disoccupazione cresce di 0,3 punti percentuali.

Un anno positivo - Il 2015 si configura comunque come un anno positivo nell'ambito del mercato del lavoro. Il numero complessivo dei disoccupati ha registrato su base annua un forte calo: -8,1%, pari a -254mila persone in cerca di lavoro. Nel 2014 i disoccupati sono stati circa 2.898.000. E' calata lievemente anche l'inattività (-0,1%, pari a -15mila persone inattive), mentre è cresciuta l'occupazione (+0,5%, pari a +109mila persone occupate).

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali