FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Il settore italiano del vino continua a crescere

Secondo lʼultima indagine di Mediobanca buoni risultati hanno interessato sia il mercato interno che quello estero

Il settore italiano del vino continua a crescere

Secondo un’indagine realizzata dal centro studi di Mediobanca il settore vinicolo italiano sta godendo di ottima salute, mettendo a segno risultati nettamente migliori rispetto all’intera industria manifatturiera.

Fatto 100 il fatturato netto dell’industria del vino nel 2011, nel 2016 si registra un aumento di 27,3 punti, contro l’aumento di 11,7 punti che ha interessato l’industria manifatturiera. Interessante notare come nel lasso di tempo considerato il fatturato del settore vinicolo sia sempre aumentato anno dopo anno, mentre quello manifatturiero tra il 2012 ed il 2014 (98,4 punti nel 2012, 97,4 nel 2013 e 98,8 nel 2014) è sceso sotto il livello del 2011, per tornarne al di sopra solo nel 2015 (101,2 punti).

Le performance migliori hanno interessato il fatturato legato alle vendite di vino verso l’estero, il cui indice tra il 2011 e lo scorso anno è cresciuto di 37,7 punti. Bene anche il fatturato interno che nello stesso periodo è aumentato di 17,6 punti.

Soffermandosi sull’export del settore, è interessante notare come nel 2016, nonostante si confermi ancora una volta l’Unione europea la prima area di destinazione - con una quota del 52,1%, contro il 34,2% del Nord America, il 4% di Asia e Australia, l’1,3% del Centro e Sud America e l’8,4% del resto del Mondo – l’amento più consistente tra il 2015 ed il 2016 abbia interessato le vendite verso l’area del Centro e del Sud America, il cui fatturato ha registrato un +13,1% contro il +7,9% di quello delle vendite verso Asia e Australia, il +6,3% del fatturato legato all’export verso il Nord America e contro il +7,1% di quello relativo alle vendite verso l’Ue.

Risultati positivi, nel corso del 2016, hanno interessato anche l’occupazione gli investimenti materiali del settore. Il primo indice ha registrato un +0,4% sul 2015, mentre gli investimenti riportano un +6,6%.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali