FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Fmi: "La crescita accelera in Italia"

"La ripresa del mondo è moderata, pesa il rischio Cina". Le stime del Fondo monetario in un documento preparato per il G20 di Ankara

Fmi: "La crescita accelera in Italia"

"La moderata ripresa dell'area euro è prevista continuare nel 2015-2016, sostenuta da più bassi prezzi del petrolio, l'allentamento monetario e il deprezzamento dell'euro". Lo afferma in un documento preparato per il G20 il Fmi, secondo cui "la crescita accelera in Germania, Francia, Italia e soprattutto Spagna". Mentre la ripresa economica globale resta "moderata" con rischi al ribasso, fra i quali, si legge ancora, la transizione cinese.

"La crescita globale resta moderata", con i rischi al ribasso sulle prospettive aumentati, afferma il Fmi nel documento preparato per il G20 dei ministri finanziari che si terrà il 4 e 5 settembre ad Ankara. A pesare è l'ulteriore rallentamento delle economie emergenti e la debole ripresa in quelle avanzate. "In un contesto di aumento della volatilità finanziaria, calo dei prezzi delle commodity e deprezzamento delle valute delle economie emergenti, i rischi all'outlook sono aumentati".

"E' necessaria una forte azione per aumentare la crescita e mitigare i rischi" mette in evidenza il Fmi. Le riforme strutturali e politiche di bilancio che sostengano la crescita sono importanti nelle economie avanzate. "Le riforme del mercato del lavoro nelle economie avanzate alle prese con l'invecchiamento della popolazione dovrebbero puntare ad aumentare la partecipazione al lavoro. Azioni per aumentare la domanda di lavoro e rimuovere gli ostacoli all'occupazione sono necessari nelle economie dell'area euro".

"Negli Stati Uniti la crescita dovrebbe accelerare nella seconda metà dell'anno. Nell'area euro la moderata ripresa è prevista continuare nel 2015-2016. Le prospettive della Grecia sono difficili dopo il prolungato periodo di incertezza all'inizio dell'anno". "Le economie emergenti devono trovare un appropriato equilibrio fra rafforzare la crescita e gestire le vulnerabilità".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali