FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Federica Napoletano, sandali vintage che parlano di mare

Le calzature artigianali Lanapo – Cinque Terre ci accompagnano passo dopo passo verso la prossima estate!

Federica Napoletano è la fondatrice del brand Lanapo, sandali artigianali dal sapore vintage, realizzati con pellami italiani di massimo pregio, per rendere omaggio, con sobrietà ed eleganza, all’incantevole paesaggio delle Cinque Terre.
La designer milanese, ligure d’adozione, esprime attraverso le sue creazioni il proprio gusto estetico. Il bello in senso genuino trova manifestazione concreta nei suoi sandali in cuoio e zoccoli in legno, che attingono ad una palette cromatica vivace e mai banale. 

Federica Napoletano, sandali vintage che parlano di mare

Le calzature Lanapo, semplici e sofisticate al tempo stesso, derivano da una lavorazione handmade secondo i canoni dell’arte manifatturiera italiana, che si tramanda di generazione in generazione, attraverso l’esperienza dei nostri maestri artigiani.
Tutti i modelli portano il nome di una località di mare. Le linee pulite ed essenziali, le tonalità calde ed intense, i materiali naturali di prima qualità rievocano alla memoria gli splendidi scenari paesaggistici del nostro stivale, dove la terra viene dolcemente lambita dalle acque cristalline del Mar Mediterraneo.
Federica Napoletano con i suoi sandali preziosi e ricercati, simbolo di uno stile garbato e senza tempo, rivolge a tutte le donne l’invito a camminare con la tradizione italiana ai piedi, proiettando inevitabilmente il nostro pensiero verso la prossima estate…rigorosamente in riva al mare!

Federica, quali sono le tue origini? Ricordi un episodio significativo della tua vita che abbia fatto scattare dentro di te la scintilla per il mondo della moda? 
Sono nata da un mix di sangue bergamasco e pugliese, a Sesto san Giovanni, in provincia di Milano, dove ho poi vissuto durante gli anni dell’università. Dopo la laurea, mi sono trasferita in Argentina, a Buenos Aires, una città meravigliosa, il paese dei balocchi! Lavoravo e frequentavo un Master in Marketing per le PMI. Camminando per strada, ho avuto l’occasione di imbattermi in un marchio di calzature che mi ha fatto letteralmente impazzire. Conoscendo i proprietari, ho avuto la fortuna di frequentare il loro laboratorio e di innamorarmi del lavoro manuale che gli artigiani impegnavano per realizzare quelle magnifiche scarpe. Da qui la promessa che avrei fatto lo stesso nel mio Paese. 

Qual è stato il tuo percorso di formazione? 
L’arte e la pittura mi hanno sempre affascinata, ho infatti  frequentato il Liceo Artistico. Mi sono poi laureata in Scienze della Comunicazione e ho conseguito un Master in Marketing in Argentina. Al mio rientro in Italia, ho iniziato a lavorare in RCS nell’area commerciale per i settori moda e cosmesi. Da qui ha preso il via la mia carriera, che mi ha portata successivamente in Mondadori, dove mi occupavo della gestione dei clienti moda per la pubblicità online. Sono approdata infine in Condé Nast, l’ultima esperienza nel settore dell’editoria prima del mio cambio radicale di vita. Nel complesso, sono stati otto anni importantissimi che mi hanno insegnato davvero tanto dal punto di vista umano e professionale. 
Nel frattempo, comunque, ho seguito dei corsi di modelleria calzature, fino ad ottenere il Diploma alla Ars Sutoria di Milano…per non dimenticare la mia promessa fatta a Buenos Aires!


Quando e come è nata l’idea di creare il tuo brand? 
Nel 2012 mi trovavo in gita con alcuni amici vicino alle Cinque Terre. Volevo dedicarmi alla mia passione e, al tempo stesso, trovare la possibilità di vivere al mare…ero insomma alla ricerca del famoso “piano B”! Pensai che in tutte le località marittime dal fascino indiscusso come Positano, Sorrento, Capri, Saint Tropez esiste una forte tradizione legata alle calzature artigianali: perché non creare anche i sandali delle Cinque Terre? Mi sono subito messa all’opera e, nell’estate del 2013, ho aperto il primo monomarca a Monterosso al Mare. Nella primavera del 2014 mi sono licenziata dal lavoro, ho lasciato Milano e mi sono finalmente trasferita in Liguria.

Perché Lanapo? Cosa significa? 
Mi chiamo Napoletano di cognome, per tutti in ufficio sono sempre stata “la Napo”. Ho adorato lavorare a stretto contatto con tutti i miei colleghi, sono stati anni felici e molto divertenti. La scelta del nome del mio brand è stata semplice: Lanapo.

Come mai le calzature? Cosa rappresenta per te questo accessorio? 
La scarpa è l’accessorio che mi diverte di più in assoluto, come un gioco!

Quali sono le caratteristiche fondamentali che contraddistinguono lo stile delle tue collezioni? 
Le mie calzature sono una rivisitazione originale di modelli classici attraverso una varietà infinita di colori e materiali. Pur ricevendo quotidianamente offerte da parte di calzaturifici all’estero, non intendo assolutamente abbandonare il Made In Italy. Lanapo è italiana al 100%.

Che cosa ti ispira? 
Sono attratta in modo particolare dalle forme vintage delle calzature dei primi del ’900, le cerco nei film, nei libri, nelle fotografie…una vera ossessione. Per quanto riguarda i colori, invece, basta rivolgere un rapido sguardo al magnifico paesaggio delle Cinque Terre per rendersi conto di quanto questo lembo incantato del nostro Paese possa donare gioia e ispirazione.

Esiste un’occasione o un abbinamento di look particolare per indossare le tue calzature? 
Estate, abito lungo, vento caldo e capelli che sanno ancora di salsedine.

Quali sono le nuove proposte Lanapo? Cosa porteremo ai nostri piedi la prossima estate? 
Giocherò moltissimo sull’abbinamento di pellami e tessuti fino ad oggi mai utilizzati.

Chi è Federica quando non veste i panni della stilista? Quali sono le tue passioni e i tuoi interessi? 
Cerco sempre di ricavarmi degli spazi per esplorare la natura: adoro camminare nei boschi o farmi lunghe passeggiate guardando il mare. Non appena sento la necessità di un po’ di frastuono corro a Milano. Andare al cinema è uno dei miei passatempi preferiti. Frequento dei corsi di ballo. Mi piace cercare di mantenermi in forma divertendomi.

Sogni e progetti per il futuro? 
Sono molto soddisfatta dei risultati ottenuti sino ad ora. Lanapo viene distribuita in oltre cento punti vendita nel mondo. Il 2018 spalancherà le porte ad una lunga serie di novità…Uscirà la prima collezione invernale e verranno aperti altri due monomarca, tra cui un Temporary Store a Milano. Le milanesi infatti sono le visitatrici più accanite d’Italia del mio e-commerce! Spero che Lanapo riesca sempre a soddisfare i desideri di tutte le donne che amano il brand, di collezione in collezione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali