FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Alimentazione: la dieta di inizio d’anno

Dopo gli stravizi delle Feste è ora di rimettersi in riga e smaltire il surplus di calorie di brindisi e cenoni

Alimentazione:  la dieta di inizio d’anno

Abbiamo festeggiato con brindisi, prelibatezze e abbuffate di ogni genere. Adesso è il momento di pensare alla linea e rientrare nei ranghi di un’alimentazione più equilibrata. Perdere un po’ di peso non è impossibile: è anche un atto doveroso nei confronti del nostro fisico il quale, dopo tanti stravizi, ha bisogno di un momento di riposo e di detox. Ecco allora qualche strategia per dare sollievo al nostro apparato digerente e perdere subito i due o tre chili che abbiamo accumulato, prima che si posizionino stabilmente sotto forma di cuscinetti e rotolini proprio dove ci danno più fastidio.

NO AL SENSO DI COLPA – Hai un po’ ecceduto con dolciumi e brindisi? Non sentirti in colpa. Le feste sono fatte, appunto, per festeggiare e per godere delle gioie della vita, in primis quelle della tavola. Sei stata bene in compagnia, hai mangiato manicaretti deliziosi e ora, con un po’ di impegno, ti libererai del peso in più che ti hanno lasciato in eredità. Senza esitazioni e senza rimpianti.

NON FARE LA CONTA DELLE CALORIE – Il numero di calorie che si assumono è un indicatore indispensabile quando ci si mette a dieta, ma non se ne deve fare un’ossessione. Se hai qualche dubbio, chiedi la consulenza di un dietologo o di un nutrizionista: molto meglio rivolgersi di persona a un esperto piuttosto che fare affidamento su app e fai-da-te indiscriminato.

PRENDITI IL TEMPO CHE SERVE – Se devi smaltire un paio di chili, tutto è semplice: basta limitare carboidrati e zuccheri per un paio di settimane e il gioco è fatto. Se i chili da perdere sono di più, il lavoro è più complesso e richiede più tempo. Non avere fretta: se segui un regime troppo stringato, riuscirai probabilmente a raggiungere il tuo obiettivo, ma riprenderai i chili persi nel giro di poco tempo, innescando il famigerato effetto yo-yo. Per ottenere un dimagrimento duraturo è indispensabile cambiare le proprie abitudini alimentari in modo strutturale e perdere peso in modo lento e costante, senza scoraggiarsi davanti alle inevitabili battute di arresto.

ATTIVITA’ FISICA – Ormai lo sappiamo: non c’è dimagrimento senza ginnastica. Il movimento fisico, oltre a bruciare calorie, stimola il metabolismo e tonifica la muscolatura. Attenzione però: la sola ginnastica senza la dieta non basta per perdere peso. Le attività migliori per aiutare il dimagrimento sono quelle cardio e aerobiche, come corsa, walking e bicicletta, e il nuoto, da praticare almeno due-tre volte a settimana. Non hai tempo di andare in palestra? Prova con una bella passeggiata a passo veloce di 30-40 minuti al giorno. Attenzione però: perché l’attività sia efficace, devi accorgerti che il tuo battito cardiaco diventa più veloce e devi sudare un po’. Se così non è, aumenta il ritmo.

ZUCCHERI CHE "NON SERVONO” – La prima cosa da tagliare se vuoi perdere peso, sono gli zuccheri. In particolare devi rinunciare a quelli che non contribuiscono al senso di sazietà, a cominciare dagli alcolici, come vino e liquori: sono i peggiori nemici della linea e anche della salute del fegato, per cui vanno eliminati senza eccezioni. Lo stesso si può dire delle bevande gassate: una lattina di bibita ha più calorie di un piatto di pasta al pomodoro.

A TAVOLA – Non farti mancare la verdura, da consumare a volontà sia cruda sia cotta. Attenzione però ai condimenti: sì all’aceto di vino, al succo di limone e a un cucchiaino al giorno di olio extravergine di oliva. L’olio non va versato direttamente nel piatto, ma misurato con il cucchiaino: per insaporire ne basta un goccio, mentre il “giro” con la bottiglia è una quantità decisamente importante. La frutta e molto zuccherina e va consumata con moderazione, preferendo le varietà meno caloriche, come le mele, le arance, il kiwi e l’ananas, ricchi di sali e di vitamine. Limita il sale: non aggiungerlo agli alimenti e, nella cottura, sostituiscilo con spezie ed erbe aromatiche. Gli alimenti da ridurre il più possibile (ma non da eliminare completamente) sono i carboidrati e i grassi.

I SUPERFOOD – Sono gli alimenti che aiutano il fisico a depurarsi e a contrastare i radicali liberi. In più, ma quasi come un simpatico effetto collaterale, ci aiutano anche a perdere peso. Tra questi spiccano i germogli e le verdura a foglia verde, ricchi di clorofilla e di sostanze che aiutano ad assimilare le vitamine e i minerali. Ottimo anche il melograno e i mirtilli, da assumere magari sotto forma di succhi concentrati (non zuccherati, ovvio!), il tè verde. Si possono assumere ai pasti o come spuntini spezza appetito. Ottimo anche il succo di limone, da bere al mattino a digiuno senza aggiungere zucchero: depura e ristabilisce l’equilibrio alcalino del fisico.

LOTTA AI LIQUIDI - Il ristagno di liquidi nel tessuti è responsabile di sgradevoli sensazioni di gonfiore e di chili in più. Purtroppo la ritenzione idrica è un problema comunissimo e di difficile soluzione: il primo rimedio è bere in abbondanza, scegliendo acque povere di sodio. E’ bene limitare al massimo il sale, non solo quello aggiunto, ma anche quello nascosto negli alimenti stagionati come i salumi e i formaggi, e scegliere i cibi che hanno buone proprietà diuretiche, come l’ananas, i germogli di soia, il finocchio. Può essere utile anche effettuare dei massaggi o qualche seduta di presso-terapia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali