FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Tradimento: ecco le età più a rischio

La tendenza allʼinfedeltà è più frequente di quanto non si creda e non sono solo gli uomini a tradire

Tradimento: ecco le età più a rischio

Secondo una ricerca, la tentazione al tradimento occupa i pensieri di molte coppie, soprattutto fra i trenta e i quarant'anni. Che sia voglia di evasione o orologio biologico, tante sono le ragioni: dall'edonismo al piacere dei sensi, fino al tentativo di fuggire dalle responsabilità. Ecco quel che devi sapere sul tradimento… degli uomini e anche delle donne!

LO STUDIO – Un tema decisamente scottante per approfondire il quale è stata svolta una ricerca coinvolgendo mille tra uomini e donne. A quale età si tradisce di più? Per rispondere a questa domanda il campione scelto, di età compresa fra i trenta e i cinquantacinque anni, ha rivelato una questione interessante, legata all'orologio biologico e a ciò che crediamo connesso con la gioventù.

VIAGGIO NEI SENSI – Durante l'adolescenza, l'amore sembra seguire i flussi degli incontri (e degli ormoni), tuttavia da adulti gli incontri passionali seguono le strade del desiderio, ma sono anche un modo per rinnovare la propria adesione alla vita. Una nuova relazione ci scopre più vitali, giovani e liberi. Ma attenzione, non sempre accade. Di fronte a una scelta che rischia di mettere in crisi un rapporto è importante analizzare le motivazioni reali che si celano sotto la superficie delle cose. 

II SENSO DEL DOVERE – La vita coniugale in alcuni momenti può mettere a repentaglio la spontaneità di una relazione. Da alcune indagini è emerso che fra i trenta e i quaranta è più facile sentirsi infelici: mutui, bollette, figli piccoli e preoccupazioni per il futuro sono fonte di discussione e creano stress. La felicità aumenta dopo gli anta, quando, dopo aver attraversato le burrasche della vita, si riscopre nella famiglia una fonte di gioia e finalmente si può godere del proprio tempo libero.

IL GUSTO DELLA TENTAZIONE – Secondo i dati il 48% dei tradimenti avviene fra i quaranta e i quarantacinque anni: un arco di tempo che di solito segna una riflessione esistenziale importante. Entrare negli anta segna il passaggio definito dalla giovinezza alla maturità e spesso è proprio questo ciò che si fa fatica ad accettare. Tradire diventa un modo per affermare la propria ribellione e il proprio non adeguarsi alla routine: una via di fuga dalla vita quotidiana e dalle sicurezze che si è costruiti, all'improvviso percepite come una gabbia.

E LE DONNE? – I dati mostrano che il 78% delle donne fra i quaranta e i quarantaquattro anni tradisce abitualmente il partner. Per le donne l'infedeltà cresce con il numero di anni: se dai trenta ai trentaquattro è il 38% a farlo, la percentuale raggiunge il 59% fra i trentacinque e i trentanove. Dopo i quaranta? Il numero delle traditrici scende al 40%.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali