FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Giordania, gruppo di archeologi sostiene di aver trovato i resti di Sodoma

Il sito a Tal el-Hamaam, risalente tra il 3500 a.C. e il 1540 a.C, corrisponderebbe allʼantica città biblica del peccato

Giordania, gruppo di archeologi sostiene di aver trovato i resti di Sodoma

Gli archeologi ne sono convinti. Il sito a Tal el-Hamaam, in Giordania, risalente tra il 3500 a.C. e il 1540 a.C, corrisponderebbe all'antica città biblica di Sodoma. Diverse le motivazioni che collegherebbero l'area studiata alla famosa città del peccato. Prima tra tutte, la zona in cui è posizionato, a est del fiume Giordano. Come scritto nella Bibbia.

Giordania, gruppo di archeologi sostiene di aver trovato i resti di Sodoma

Stando alle sacre scritture, infatti, Sodoma e Gomorra erano due aree verdi e ben irrigate, situate nella pianura del Giordano, poco più a nord del Mar Morto. Sodoma, in particolare, era descritta come una zona commerciale di grandi dimensioni e con grandi fortificazioni che venne distrutta da Dio dopo che gli angeli non vi trovarono uomini meritevoli di salvezza.

“Tall el-Hammam sembra combaciare con tutti i riferimenti presenti nel testo biblico” ha spiegato Steven Collins, docente dell'università Trinity Southwestern del New Mexico e coordinatore delle ricerche. Il riferimento è, in particolare, alle dimensioni di Sodoma, rappresentata dalla sacre scritture come la città più grande della regione del Kikkar. La presenza, inoltre, di resti di mura e di torri poderose fungerebbe poi da ulteriore conferma.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali