FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

  • Tgcom24 >
  • Cultura >
  • Morte a Venezia: i nuovi mostri in mostra a Milano

Morte a Venezia: i nuovi mostri in mostra a Milano

Ventisette fotografie di Gianni Berengo Gardin, scattate tra il 2012 e il 2014, ritraggono il quotidiano usurpante passaggio di mastodontiche navi da crociera nel Canale della Giudecca

- "Mostri a Venezia" è una mostra di grande impatto che intende far riflettere sulle grandi navi che quotidianamente minacciano Venezia, che con i loro “inchini” fanno tremare più volte al giorno i suoi preziosi monumenti, che con i loro volumi producono onde e correnti sottomarine che logorano le delicate fondamenta della città, e che con i loro motori inquinano l’aria.

    Un atto di denuncia e un gesto d'amore

    Una mostra a Milano nella più prestigiosa sede del Fai, Villa Necchi Campiglio, sui "mostri" a Venezia, ovvero le grandi navi da crociera che con i loro inchini sovrastano il paesaggio della città lagunare.
    Ventisette immagini, un reportage in bianco e nero, che il fotografo Gianni Berengo Gardin, che in questa città ha vissuto a lungo, ha scattato fra il 2012 e il 2014 prendendo come prospettiva di riferimento il canale della Giudecca. Le grandi navi sono mostri, lunghi due volte Piazza San Marco, alti due volte Palazzo Ducale, che minacciano Venezia, facendo tremare i suoi preziosi monumenti e con la loro stazza provocano onde e correnti che logorano le delicate fondamenta della città, mentre con i motori inquinano l'aria. Il passaggio di queste navi è una consuetudine che dura da anni e che ha spinto singoli e comitati a sollevarsi, da Venezia, da tutta Italia e dal mondo, in nome della salvaguardia di un luogo patrimonio dell'umanità.
    Di fronte a questi giganti, Venezia appare con un modellino, un nano al cospetto di titani dai cui ponti i turisti fotografano le bellezze dei monumenti senza nemmeno scendere a terra. Un lavoro che equivale a una presa di posizione netta, che il fotografo sente come un dovere civile.
    L'esposizione "Mostri a Venezia". Le grandi navi fotografate da Gianni Berengo Gardin è organizzata dal Fai (Fondo ambiente Italiano) in collaborazione con Fondazione Forma per la Fotografia e Contrasto.
    La mostra non ha trovato ospitalità negli spazi pubblici di Venezia.
    "Volevo esporre queste mie foto in una sala pubblica a Venezia, mi hanno ignorato. Questo mio lavoro vuole essere un atto di denuncia e un gesto d'amore per la mia città d'adozione. Il passaggio delle grandi navi nel cuore di Venezia non rappresenta solamente uno sfregio alla bellezza e un ennesimo, eclatante, episodio nella trasformazione della città in una mera immagine da cartolina, in uno sfondo per selfie. Rappresenta un grave pericolo per uomini ed edifici, una irrimediabile aggressione al suo già fragile equilibrio ambientale."
    Le fotografie in mostra sono un reportage duro, severo, rigoroso: un lavoro di testimonianza, ma soprattutto di denuncia. La denuncia di uno tra i più grandi fotografi italiani, legato a Venezia da un lungo vissuto, tanto da amarla e soffrire nel vederla stuprata da orde di turisti e ora assediata, come una preda, da giganti mostri di ferro e vetro.
    Un lavoro che equivale a una presa di posizione netta, che il fotografo sente come un dovere civile.
    La mostra è allestita negli ambienti del piano terra di Villa Necchi, affinché le immagini possano stridere rispetto al contesto, irrompendo nell'atmosfera raffinata e ordinata della casa, catturando l'attenzione e imponendosi alla vista, creando uno straniamento che intende richiamare quello che le grandi navi provocano nello scenario veneziano.
    I numeri: nel 2012 ci sono stati 1.278 passaggi; 639 attracchi; 1.738.000 passeggeri movimentati, 36 transiti in un fine settimana di alta stagione. La media dei passeggeri scaricati in un giorno è di 5.000, di cui il 42% si intrattengono poche ore; il 36% si trattengono una notte.
    €. 175 la spesa media per crocerista che dorme a Venezia; 1,6% la spesa media del crocerista nei Musei della città. 
    Se anche tu, come noi, ritieni che difendere Venezia sia importante partecipa al Censimento "I Luoghi del Cuore" e vota, oltre al luogo che ami, anche il Canale della Giudecca: ci aiuterai concretamente a proteggere questa città che non ha paragoni al mondo. http://www.fondoambiente.it/Attivita-FAI/Index.aspx?q=mostri-a-venezia-a-villa-necchi-le-grandi-navi#sthash.G8PPI2fV.dpuf
    Villa Necchi Campiglio è in via Mozart 14 a Milano. E' aperta al pubblico da mercoledi a domenica, dalle 10 alle 18. Biglietto di ingresso. con visita alla Villa: adulti: € 9,00; bambini (4-14 anni): € 4,00; studenti universitari fino ai 26 anni: € 5,00; iscritti FAI: gratuito.

    TAG:
    Gianni Berengo Gardin
    FAI
    Venezia
    Villa Necchi Campiglio
    Marco Magnifico
    Milano
    Fondo Ambiente Italiano
    Fondazione Forma per la Fotografia
    Contrastograndi navi
    I nuovi mostri
    Vittorio Gregotti
    I Luoghi del Cuore
    Canale della Giudecca
    Progetto De Piccoli
    Simonetta Biagioni
    Novella Mirri
    Laura Bianconi
    Alessandra Finzi
    Gianni Marussi
    Artdirectory