FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Quiche al prosciutto

Quiche al prosciutto
  • DIFFICOLTA" facile
  • PREPARAZIONE 30'
  • PORZIONI per 4 persone

La quiche al prosciutto crudo è una torta salata realizzata con una base di pasta brisée e un ripieno di panna, uova, spinaci e prosciutto crudo a cubetti. Potete servire la quiche al prosciutto come sfizioso antipasto, magari tagliata in pratici quadrotti, o come piatto unico accompagnandola con un’insalata fresca. Dopo aver sfornato la quiche al prosciutto, lasciatela rapprendere per qualche minuto affinché il ripieno non risulti troppo e impedisca di tagliare le fette.

INGREDIENTI

  • pasta brisée1 rotolo
  • prosciutto crudo in un unica fetta100 g
  • spinaci lessati150 g
  • panna da cucina200 ml
  • uova3
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

PROCEDIMENTO

Stendete il rotolo di pasta brisée, posizionatelo in una teglia circolare del diametro di 22 cm. Preparate il ripieno tagliando il prosciutto a cubetti e mescolando con la panna. Unite gli spinaci lessati e strizzati per bene, mescolate il tutto con una forchetta.

Aggiungete le uova, salate e pepate a piacere, amalgamate il tutto. Versate il ripieno nella teglia, livellate bene e ripiegate i bordi verso l’interno.

Infornate la quiche al prosciutto in forno caldo a 200° per circa 30 minuti. Lasciate assestare qualche minuto prima di servire.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali