FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Zaytsev vaccina la figlia e lo scrive su Facebook: raffica di insulti dai no vax

Il campione rivendica sui social la sua scelta di padre, ma alcuni utenti lo criticano pesantemente fino ad augurargli la morte

Zaytsev vaccina la figlia e lo scrive su Facebook: raffica di insulti dai no vax

Un post che ha scatenato l'ira di chi di vaccini non vuol proprio sentir parlare. Protagonista Ivan Zaytsev, il ventinovenne stella del Modena Volley e della Nazionale italiana. Sul suo profilo Facebook l'atleta ha pubblicato un post nel quale dava notizia di aver vaccinato la figlia piccola. Un evento come tanti, che il pallavolista ha deciso di condividere con queste parole: "E anche il meningococco è fatto, bravissima la mia ragazza". A corredo una fotografia che lo ritrae insieme alla bambina. Il post è tuttora sul profilo del giocatore. Tanto è bastato per dare il via a decine di messaggi offensivi nei confronti del 29enne, accusato di essere pro vaccini.

Insulti oltre il limite della minaccia e che lo stesso pallavolista ha poi rimosso, in parte. Zaytsev inizialmente aveva anche risposto ad uno di questi commenti: "Io oltre a giocare sono un padre che decide per i suoi figli e un essere umano libero di esprimermi", le sue parole. Non sono mancati, ovviamente, anche interventi di sostegno nei confronti del pallavolista, tra cui quello del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Alcuni degli insulti social piovuti addosso al 29enne sono stati ripresi dalla moglie Ashling, sul suo profilo personale, accompagnati dalla frase: "Eppure il cuore è uguale in tutti gli esseri umani".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali