FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Vicenza, un parà si suicida in caserma Indaga la Procura, ipotesi cyberbullismo

Il 23enne Kiley Williams si è impiccato nel suo alloggio della caserma Ederle/Del Din. Giallo su un pettegolezzo sentimentale circolato su una pagina Facebook

Vicenza, un parà si suicida in caserma Indaga la Procura, ipotesi cyberbullismo

Un parà statunitense di 23 anni, Kiley Williams, si è impiccato nel suo alloggio della caserma Ederle/Del Din di Vicenza. La Procura ha aperto un'inchiesta sulla tragedia, avvenuta lunedì. Il gesto estremo del giovane, da tempo depresso, potrebbe essere stato determinato da un episodio di cyberbullismo, legato a un pettegolezzo sulla sua vita sentimentale diffuso su una pagina Facebook utilizzata dai militari americani della caserma vicentina.

Vicenza, un parà si suicida in caserma Indaga la Procura, ipotesi cyberbullismo

Sulla pagina "Caserma Ederle/Del Din Confessions" vengono pubblicati messaggi e post in modo anonimo, filtrati da un moderatore. Lo spirito del gruppo è quello tipico degli ambienti militari: goliardico, pieno di riferimenti sessuali ma anche di offese pesanti e "segreti" infamanti.

Nella giornata dell'8 marzo, Kelly ha prodotto un post nel quale denunciava il "lato oscura di questa comunità", nella quale avvengono "cose molto brutte". "I segreti più profondi sono diventati i più conosciuti", ha scritto inoltre il giovane suicida.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali