FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Il monsignore arrestato per truffa: "Io caduto in trappola, solo fango"

Si difende Patrizio Benvenuti, agli arresti domiciliari per associazione a delinquere e truffa. "Martirizzato come San Lorenzo: sono finito sulla graticola"

Il monsignore arrestato per truffa: "Io caduto in trappola, solo fango"

Innamorato del lusso, delle dimore storiche, dell'arte, delle cene di gala, il monsignore di Bolzano finito agli arresti domiciliari per associazione a delinquere, truffa e riciclaggio, si difende e dice: "Sono caduto in trappola, contro di me solo fango. Mi sento come San Lorenzo". Monsignor Patrizio Benvenuti dice che lui non c'entra nulla e che "in questa storia sono coinvolti nobili e banchieri. Io sono qui, altri se ne stanno a Panama".

L'alto prelato, che si paragona al santo finito martirizzato sulla graticola, spiega in un'intervista a La Stampa che il suo unico errore è di essersi fidato. "In primo luogo di Christian Ventisette (attualmente ricercato), che dal 2007 mi prospettò investimenti da coniugare alla nostra attività benefica. Pensai che avremmo potuto fare ancora di più e meglio".

Sarebbe lui che è scappato a Panama? La risposta è "Be'...". Rifiuta categoricamente l'accusa di essere lui uno dei vertici dell'associazione a delinquere individuata nell'inchiesta partita dalla Guardia di finanza di Bolzano. "Quei documenti sono in francese", una lingua che il monsignore non conosce. E la villa quattrocentesca sequestrata a Piombino in cui l'alto prelato viveva? "Ancora fango. Lì trascorrevo al massimo qualche settimana all'anno. E poi per comprarla ci ho messo un milione della mia famiglia".

Già, perché monsignor Benvenuti dice di venire da una famiglia benestante, che ha fatto fortuna in Argentina. I gala in Vaticano di cui ha parlato la sua ex perpetua? "Solo cene per finanziare progetti speciali". E sulla progettata fuga alle Canarie: "Sono in pensione. Volevo passare lì la mia vecchiaia, in serenità. Con un contatto Internet avevo permutato una nostra vecchia proprietà con una villetta al mare". Dove era diretto, prima dell'intervento degli uomini della Gdf.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali