FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Salvabanche, i risparmiatori protestano a casa Boschi con cartelli e striscioni

La manifestazione a Laterina (Arezzo), dove il prete è uscito sul sagrato della chiesa per incontrare i dimostranti e dare loro la sua benedizione

Salvabanche, i risparmiatori protestano a casa Boschi con cartelli e striscioni

Hanno protestato davanti alla casa della famiglia del ministro Maria Elena Boschi a Laterina (Arezzo) alcune decine di risparmiatori che ritengono di essere vittime del decreto salvabanche. I manifestanti hanno esposto cartelli e striscioni per contestare il decreto e chiedere la restituzione dei loro soldi. I partecipanti hanno rumoreggiato con fischietti e tamburi per circa mezz'ora, poi si sono trasferiti in corteo nel centro di Laterina.

Salvabanche, i risparmiatori protestano a casa Boschi con cartelli e striscioni

Una volta in paese, i risparmiatori hanno ricevuto la benedizione del parroco don Mario Ghinassi che, al termine della messa, è uscito dalla chiesa per incontrarli sul sagrato. Qualcuno ha chiesto che cosa gli abbiano potuto dire i Boschi, frequentatori della parrocchia, nel confessionale. Ma don Mario, sorridendo, ha replicato: "Eh no, per la confessione c'è il segreto". Prima di benedire i presenti, il sacerdote ha rivolto loro parole di vicinanza riferendosi ai problemi che gli sono stati esposti, in particolare per la perdita dei risparmi affidati alle loro banche.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali