FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Sicilia, nuova tragedia: migranti morti durante lo sbarco nellʼAgrigentino

Una trentina di persone (tunisini, libici e maghrebini) è sbarcata a Siculiana raccontando che diversi compagni di traversata sono morti annegati

Sicilia, nuova tragedia: migranti morti durante lo sbarco nell'Agrigentino

Ennesima tragedia dell'immigrazione nel mar Mediterraneo, questa volta nelle acque italiane: una trentina di persone (tunisini, libici e maghrebini) è sbarcata a Siculiana, nell'Agrigentino, raccontando che diversi compagni di traversata sono morti annegati. Subito si è alzato in volo un elicottero della guardia costiera, che avrebbe individuato i cadaveri di almeno due persone nel tratto di mare antistante la spiaggia di Torre Salsa.

Sicilia, nuova tragedia: migranti morti durante lo sbarco nell'Agrigentino

Il velivolo della Guardia Costiera è entrato in azione dopo che un gruppo di circa 30 migranti era giunto sulla spiaggia di Torre Salsa, in provincia di Agrigento ed era stato avvistato dai carabinieri. Quindici di loro sono sono stati fermati, mentre gli altri si sono allontanati.

I quindici hanno fornito versioni discordanti riferendo che erano circa 40 ed erano stati trasportati da una imbarcazione che li avrebbe lasciati in mare davanti alla costa. Il racconto, tuttavia, non ha convinto gli investigatori per cui è stata disposta una perlustrazione del tratto di mare da parte della Guardia Costiera, il cui elicottero ha individuato i due cadaveri.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali