> Tgcom24 > Cronaca > Sicilia > Ragusa, bidello apre il fuoco in una scuola Colpita a morte un'insegnante di religione
15.6.2013

Ragusa, bidello apre il fuoco in una scuola Colpita a morte un'insegnante di religione

L'uomo, arrestato, ha sparato alle elementari "Pappalardo" di Vittoria. Pare fosse attratto dalla donna

19:08 - Un bidello di 69 anni di una scuola elementare, la "Pappalardo" di Vittoria, nel Ragusano, ha sparato cinque colpi di pistola contro una insegnante di religione di 53 anni dello stesso istituto. La donna, Giovanna Nobile, gravemente ferita al torace, è stata portata in ospedale, dove è morta poco dopo. L'aggressore, Salvatore Lo Presti, ha usato un'arma detenuta regolarmente ed è stato arrestato. Pare si sentisse attratto dalla donna.
Cinque colpi hanno raggiunto l'insegnante all'addome e un sesto è stato sparato in aria: è infatti intervenuto un collega e gli ha alzato il braccio facendo cambiare la traiettoria al proiettile, che si è conficcato sul tetto. E' stata un'azione fulminea quella messa in atto dal bidello, noto come "il poeta", che ha commesso il folle gesto a pochi giorni dalla pensione. L'uomo è ora in stato di arresto per omicidio volontario. La vittima era sposata e madre di due figli.

La donna, come hanno accertato gli investigatori, si era recata a scuola per un incontro di fine anno. Dopo avere firmato alcune pratiche in segreteria stava lasciando l'istituto, quando il bidello l'ha raggiunta sulle scale, armato di pistola, sparando cinque colpi che l'hanno raggiunta all'addome. L'aggressore è poi uscito dalla scuola ed è stato potato in commissariato per essere interrogato.

Un collega: "Poteva fare una strage" - Dopo la tragedia, parla Salvatore Gallo, il bidello che ha bloccato Lo Presti disarmandolo e dice: "Poteva fare una strage. Mi sono buttato su di lui e l'ho bloccato d'istinto, ma non chiedetemi come ho fatto perché non lo so neanch'io. Sono stanco e provato da questa assurda giornata".

"Ce l'aveva con il mondo" - Il bidello che ha ucciso l'insegnante era noto come "il poeta", per la sua passione di scrivere, ma era anche "uno che ce l'aveva com il mondo intero". Così lo descrive un suo collega, Biagio Cirica, che però aggiunge: "Ma non andava al di là dello sproloquio. In fondo era uno tranquillo, mai e poi mai avrei pensato che gli scattasse questo raptus. Scriveva anche poesie, non a caso lo chiamavano tra i colleghi il poeta". Pare si sentisse attratto dalla donna, anche se non aveva mai espresso i suoi sentimenti. La donna era ovviamente all'oscuro di tutto. per questo motivo, ritengono gli inquirenti, Lo Presti si sentiva ferito da tale (involontaria) indifferenza.

"Anche stamattina stava facendo i soliti discorsi - racconta ancora Cirica -. Quando è arrivata la professoressa Nobile, l'ha seguita per le scale e appena dentro la segreteria ha cominciato a sparare. Che nascondesse odio verso la professoressa o avesse un debole per lei come si fa a dirlo? E' tutto così assurdo".

Il chirurgo: ferite troppo gravi - I sanitari dell'ospedale 'Guzzardi' di Vittoria hanno fatto il possibile per salvare la vita all'insegnante di religione Giovanna Nobile. "Quando è arrivata in pronto soccorso trasportata dall'autoambulanza - dice il medico Giuseppe Marino - le condizioni della donna erano disperate perché due colpi di arma da fuoco le avevano provocato una forte emorragia addominale. Un colpo aveva raggiunto il fegato. Siamo riusciti a rianimarla ma non è riuscita a superare l'intervento chirurgico".

L'equipe chirurgica composta da Salvatore Di Pietro e Alessandro Buttafuoco è intervenuta prontamente nel disperato tentativo di salvarle la vita. "Lo choc emorragico all'addome - dice il chirurgo Salvatore Di Pietro - era abbastanza vasto e grave. Il colpo d'arma da fuoco che l'ha raggiunto al fegato è stato fatale. Prima di entrare in sala operatoria sapevamo che le condizioni erano disperate perché la donna aveva perso molto sangue per colpa della vasta emorragia ma abbiamo comunque tentato il tutto per tutto".

OkNotizie
 
Le notizie del giorno
 
 
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile
Servizi Tgcom Traffico Oroscopo Mobile