FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Sassari, scuola mai utilizzata diventa una stalla

L’edificio, costruito negli anni ’90, non ha mai ospitato studenti ma solo animali, writers e vandali

Di asini tra i banchi di scuola a tutti sarà capitato di vederne. Ma nella periferia di Sassari, località Baldinca, l’immagine non è affatto metaforica. Uno stabile di ventimila metri quadri costruito negli anni Novanta perché fosse adibito a suola è diventato una stalla. O almeno una parte della costruzione è stata così utilizzata fino a non poco tempo fa, come testimoniano maleodoranti “souvenir” tra lavagne e sedie.

I lavori, tra più di sei ettari di vegetazione, sono iniziati nella prima metà degli anni '90, quando l’Istituto tecnico industriale “Giommaria Angioy” di Sassari registrò un boom di iscrizioni. La vecchia sede non riusciva più a ospitare al meglio gli oltre duemila iscritti. Così la Provincia decise di costruire un nuovo edificio scolastico. Dei 5 miliardi provenienti dalla Cassa deposito per finanziare il progetto ne fu, però, usata solo una piccola parte, a causa della mancata autorizzazione da parte del collegio dei docenti e del consiglio d’istituto.

Negli anni lo stabile non ha ospitato nemmeno un alunno, ma, suo malgrado, animali, writers, vandali e ladri ed è stato, nel 2017, oggetto di due incendi. Intanto Guido Sechi, Commissario straordinario della Provincia, nel 2016 ha approvato un progetto per trasformare l’edificio in un archivio. I lavori, per un importo complessivo di un milione e 469 mila euro, dovrebbero iniziare tra qualche mese e dovrebbero interessare solo un’ala del piano terra.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali