FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Salerno, 400 nuovi letti dʼospedale: inutilizzabili perché troppo larghi

Va in fumo un milione di euro: i nuovi acquisti sono a norma di legge, ma è in possibile usarli per trasportare i pazienti da un piano allʼaltro

Salerno, 400 nuovi letti d'ospedale: inutilizzabili perché troppo larghi

Quattrocento letti nuovi di zecca, ma inutilizzabili perché fuori misura: succede all'ospedale "Ruggi" di Salerno, che per l'acquisto, secondo la stampa locale, avrebbe speso un milione di euro. I letti rispettano perfettamente le dimensioni standard europee. Peccato che con il loro metro e dieci di larghezza non entrino negli ascensori e dunque non possano essere impiegati per trasportare i degenti da un piano all'altro, fra laboratori di analisi e sale operatorie.

Il problema, insomma, non è far arrivare i letti alle stanze (per quello ci sono i montacarichi, che però vengono utilizzati normalmente per la biancheria e talvolta anche per i pazienti deceduti), ma spostarli dopo. Per ora all'ospedale ne sono arrivati soltanto una quarantina: "Ci siamo già attivati - spiega il direttore sanitario Angelo Gerbasio -. Domani la ditta ci fornirà spiegazioni sulle possibili modifiche da fare, se ci saranno costi aggiuntivi o meno. Dalla risposta comprenderemo se bloccare o meno la gara d'appalto".

Resta da capire chi ha deliberato l'incauto acquisto e se la direzione medica sia stata consultata. Non è la prima volta, peraltro, che il Ruggi balza agli onori delle cronache. È di appena un paio di giorni fa, ad esempio, la notizia che un guasto all'impianto di riscaldamento dell'intero reparto di cardiologia ha costretto i pazienti a portarsi le stufette da casa e ha lasciato al freddo la riabilitazione, le sale operatorie di cardiochirurgia e di chirurgia vascolare e la terapia intensiva di cardiochirurgia.

Non va meglio sul piano del personale: a settembre l'operazione "Just in time" delle Fiamme Gialle, ha portato all'individuazione di oltre 850 dipendenti assenteisti. Per otto di loro è già scattato il licenziamento, in 500 rischiano di andare a processo, per gli altri 350 invece finanzieri hanno accertato soltanto uno o due episodi di mancata presenza al lavoro e la verifica delle loro posizioni è tornata ora ai dirigenti dell'azienda ospedaliera.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali