FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Brindisi, bimbi per celare la drogaMadre: "Mio figlio sarà camorrista"

I piccoli di 5 e 2 anni erano i figli di due delle persone coinvolte nellʼindagine dei carabinieri. In questo modo la banda cercava di sfuggire ai controlli delle forze dellʼordine. Sono 14 gli arresti

Brindisi, bimbi per celare la drogaMadre: "Mio figlio sarà camorrista"

Per nascondere la droga e riuscire a sfuggire ai controlli delle forze dell'ordine venivano impiegati anche due bambini di 5 e 2 anni. E' quanto emerso da un'inchiesta dei carabinieri di Brindisi che hanno eseguito 14 ordinanze di custodia cautelare per spaccio, 7 delle quali in carcere e 7 ai domiciliari. I bambini sono figli di due indagati. Il mercato in cui veniva smerciata cocaina e marijuana era quello del Brindisino.

"Ora mi compri gli occhiali?" - "Papà prendi i soldi e poi comprami gli occhiali". A parlare è una dei bambini, una femminuccia di 5 anni che chiede al genitore di comprare un paio di occhiali con i soldi della vendita della droga, operazione di cui la piccola è consapevole. Alla bambina veniva richiesto dai genitori di nascondere la sostanza: "Tienila qui - dice il padre - mi raccomando se ci fermano i carabinieri fai finta di niente".

"Mio figlio impara bene" - "Sta imparando bene, da grande sarà un camorrista di m...?". E' quanto afferma orgogliosa in una delle conversazioni intercettate la madre del bambino di due anni. A quanto emerso dall'inchiesta, la sostanza stupefacente veniva nascosta nei pannolini e nelle tasche dell'altra figlia. Entrambi, nonostante la tenera età, venivano istruiti sul comportamento da tenere qualora fossero stati fermati e controllati dalle forze di polizia. Una segnalazione sarà inoltrata al Tribunale dei minori di Lecce.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali