FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Lʼaddio a Gloria Rosboch, il parroco: fermare lʼomicida, non ripeta il gesto

Il sacerdote ha poi invitato i genitori a perdonare "non perché loro meritano il perdono, ma perché voi meritate la pace"

L'addio a Gloria Rosboch, il parroco: fermare l'omicida, non ripeta il gesto

"Una vita non può essere stroncata per mano di un altro essere umano". Lo ha detto il parroco di Castellamonte, don Angelo Bianchi, nell'omelia pronunciata durante i funerali di Gloria Rosboch, l'insegnante uccisa e gettata nel pozzo di un'ex discarica nel Torinese. "Solo un criminale, un pericoloso folle può compiere un tale gesto. Un folle che deve essere fermato, affinché non possa distruggere altre vite".

L'addio a Gloria Rosboch, il parroco: fermare l'omicida, non ripeta il gesto

Il sacerdote ha quindi invitato i genitori dell'insegnante a perdonare gli assassini della figlia. "Perdonate - ha detto - non perché loro meritano il perdono, ma perché voi meritate la pace. Decidete di perdonare perché il risentimento è negativo, il risentimento è velenoso, il risentimento, l'odio e la vendetta divorano. Perdonate per Gloria, che oggi si trova nell'oceano dell'amore di Dio".

Al termine della celebrazione, un lungo e silenzioso corteo di circa 500 persone ha percorso a piedi il breve tratto fino al cimitero di Castellamonte. Alla testa Marisa ed Ettore Rosboch, che hanno salutato e ringraziato chiunque gli si avvicinasse cercando di consolarli, ribadendo a tutti la complessità di questi giorni, insieme alla difficoltà di perdonare gli autori dell'omicidio della figlia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali