FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Arriva la neve e paralizza il NordDomenica il maltempo si sposta al Sud

Pesanti disagi si sono registrati alla viabilità nel basso Piemonte e in Liguria, con code sullʼautostrada A6 Torino-Savona di 14 chilometri Twitta le tue foto a Tgcom24Forti temporali al Centro-Nord

Arriva la neve e paralizza il NordDomenica il maltempo si sposta al Sud

Arriva dal Nord Europa la nuova ondata di maltempo che si è abbattuta sull'Italia, con pioggia, neve e vento forte soprattutto sulle regioni del Nord-Ovest e su quelle tirreniche, e per domenica la Protezione civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse anche per il Sud, su cui potranno scatenarsi temporali e venti forti.

Torino sotto la neve, bloccata la A6 - Sabato mattina Torino si è trovata imbiancata per la prima volta nella stagione. Pesanti disagi si sono registrati alla viabilità nel basso Piemonte e in Liguria, con code sull'autostrada A6 Torino-Savona di 14 chilometri. In Liguria nella mattinata di sabato è stato dichiarato il "codice nero" sulla A6 con blocco di mezzi pesanti e leggeri.

Disagi anche alla circolazione ferroviaria, mentre il forte vento ha fatto crollare un grosso pino su un asilo nell'Imperiese senza provocare feriti.

Neve anche su Lombardia, Veneto e Trentino - Nevicate eccezionali per il periodo dell'anno anche sulle montagne di Lombardia, Veneto e Trentino, che salvano così la stagione sciistica dopo un inverno mai così secco negli ultimi decenni.

Nevica a Cortina d'Ampezzo e sulle altre località del Cadore oltre i 600 metri e in Trentino oltre i 500. Una nevicata storica, che ha riportato valori consistenti di neve sulle montagne proprio sul finire dell'inverno: il manto nevoso al suolo, sulle Dolomiti, ora supera il valore medio stagionale degli ultimi trent'anni. Proprio sulle Dolomiti d'Ampezzo, venerdì sera i tuoni hanno accompagnato una copiosa nevicata, un fenomeno del tutto inusuale che ha lasciato a terra una quarantina di centimetri di manto bianco in poche ore. Disagi sulla statale 51 di Alemagna, soprattutto in direzione nord, a causa di diversi veicoli fermi, di traverso, privi di catene o pneumatici da neve.

In Piemonte il termometro tocca i -15 - L'aria polare, con intensi flussi umidi, che venerdì sera ha fatto ingresso nel Mediterraneo, ha causato un brusco calo delle temperature, con il termometro che in Piemonte, sulle Alpi Marittime, è sceso fino a -15. Abbondanti le nevicate su Alpi e Prealpi sopra i 500 metri, con la collina di Torino che non è rimasta paralizzata soltanto grazie al pronto intervento di mezzi spazzaneve e spargisale.

Forti piogge e disagi in Lombardia - A Milano per le forti piogge il fiume Seveso è esondato e solo l'attivazione del canale scolmatore ha evitato che l'ospedale di Niguarda si allagasse. Rallentamenti sulle strade in provincia di Varese, nella zona del Lago Maggiore e in provincia di Sondrio, dove una slavina ha causato l'interruzione della statale 36 del Lago di Como.

Numerosi black out in Piemonte e Lombardia - L'Enel è intervenuta con una task force di 500 uomini e 250 mezzi, tra Piemonte e Lombardia, per far fronte ai black out causati da vento e neve soprattutto nell'Alessandrino e in provincia di Novara.

Tra sabato e domenica il maltempo si sposta al Sud - La perturbazione nella notte tra sabato e domenica interesserà anche l'Italia meridionale. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso venerdì per temporali, neve e venti forti al centro-nord.

L'avviso prevede, dalla tarda serata di sabato, precipitazioni a carattere temporalesco accompagnate da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, forti raffiche di vento e locali grandinate, su Campania e Basilicata, in estensione a Puglia e Calabria. Le stesse precipitazioni persisteranno, inoltre, ancora domenica, su Lazio e Umbria.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali