FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Anziani e disabili maltrattati in una casa di cura nel Vercellese: 18 persone arrestate

Blitz delle forze dellʼordine nellʼistituto "La Consolata" di Borgo dʼAle. Oltre 300 gli episodi di violenza contestati ai dipendenti finiti in manette

Anziani e disabili maltrattati in una casa di cura nel Vercellese: 18 persone arrestate

Diciotto dipendenti della casa di cura "La Consolata" di Borgo d'Ale, nel Vercellese, sono stati arrestati nell'ambito di un'inchiesta per presunti maltrattamenti nei confronti degli anziani e dei disabili ospitati nella struttura. I responsabili sono stati prelevati dal posto di lavoro nel corso di un blitz di polizia, carabinieri e Guardia di finanza. Gli episodi di violenza contestati sono oltre trecento.

Anziani e disabili maltrattati in una casa di cura nel Vercellese: 18 persone arrestate

Presi a schiaffi, picchiati e umiliati - Gli anziani venivano presi a schiaffi, pugni, malmenati a volte con manici di scopa e chiavi, sottoposti a umiliazioni e vessazioni, addirittura costretti a giacere per terra e sentirsi calpestare. Le vittime accertate, precisa la Questura, sono dodici.

Questura: luogo di torure e orrori - In alcuni casi pazienti malati psichici sono stati costretti a maltrattare ripetutamente altri pazienti, in altri casi pazienti sono stati chiusi a chiave nelle loro stanze, e sono stati lasciati lì nonostante le loro disperate richieste di aiuto. "Dietro a una facciata di funzionalità - scrive la Questura di Vercelli - si nascondeva un luogo di torture, soprusi e orrori".

Nel corso dell'ispezione, all'interno dell'istituto, sarebbero stati prelevati anche numerosi documenti. La maggior parte degli arresti è stata effettuata all'interno della Residenza sanitaria per anziani. Alcuni dipendenti sono stati invece prelevati dalle forze dell'ordine nelle proprie abitazioni. La polizia ha eseguito undici custodie cautelari in carcere e sette arresti domiciliari.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali