FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Papa Francesco a Tv2000: "Dio dà pure il gelato quando è necessario"

Il Pontefice ha raccontato di quando, ancora bambino, gli tolsero le tonsille e gli diedero il gelato subito dopo lʼintervento

"Dio è grande, è il Dio della gloria, cammina con te e ti dà pure il gelato quando è necessario". Lo afferma Papa Francesco nella prima puntata del programma 'Padre nostro', condotto da don Marco Pozza, in onda su Tv2000 il 25 ottobre alle ore 21.00. Il Pontefice si riferisce a un episodio della sua vita, quando da piccolo gli tolsero le tonsille e gli diedero il gelato subito dopo l'intervento.

Il programma - Francesco dialoga con il giovane cappellano del carcere di Padova nell'introduzione di ogni puntata. Il programma, nato dalla collaborazione tra la Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede e Tv2000, è strutturato in nove puntate, ogni mercoledì, nelle quali don Marco incontra anche personaggi laici del mondo della cultura e dello spettacolo. Nella prima puntata protagonista la scrittrice Silvia Avallone. Dall'incontro, dalle parole e dalle risposte del Papa a don Marco è nato anche il libro 'Padre nostro' di Papa Francesco (Rizzoli-Lev).

Le parole del Pontefice - "I cieli - prosegue il Papa - significano la grandezza di Dio, l'onnipotenza. Lui è il primo, Lui è il grande, ha fatto noi. I cieli sono l'immensità della sua potenza, del suo amore, della sua bellezza. Ma pensa al Dio di Abramo che si avvicina e dice 'alzati, cammina in mia presenza, sii irreprensibile, alzati, guarda, vai avanti, credi, spera, non mollare'. Ma questo Dio vicino anche - pensa al Sinai - della gloria, della luce, del fumo, della nube, ci fa vedere la maestà e questa è una cosa difficile da capire. Tu devi, io devo, noi dobbiamo dire 'Padre che sei nei cieli', ma non con un senso di umiliazione".

Il ricordo d'infanzia - "Ricordo una volta - continua - quando avevo cinque anni, tra i cinque e i sei, mi sono operato alla gola, non so come si dice in italiano, quando ti tagliano le..., in spagnolo è ami'gdalas (tonsille ndr). In quel tempo quell'operazione si faceva senza anestesia e ti facevano vedere il gelato che ti avrebbero dato. Poi ti mettevano qualcosa nella bocca aperta, ti prendeva l'infermiere, tu non potevi chiudere la bocca e il medico con una forbice tagliava tutte e due (le tonsille ndr) senza anestesia. Poi ti davano il gelato ed era finita. Quando sono uscito non potevo parlare per il dolore e papà ha chiamato una macchina, un taxi e siamo andati a casa. Ma quando siamo arrivati a casa papà ha pagato e io sono rimasto stupito. Ma perche' papà paga quest'uomo? La prima domanda che ho fatto a papà dopo due giorni quando potei parlare, è: 'Dimmi perché hai pagato quel signore della macchina. Ma non era tua la macchina? Io pensavo che mio papà fosse il padrone di tutte le macchine della città. Questa esperienza di un bambino davanti al padre che insegna, ci fa capire un po' il rapporto con la grandezza di Dio ma anche con la vicinanza. È il Dio che è grande, il Dio della gloria, ma che cammina con te e ti dà pure il gelato quando è necessario".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali