FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Padova, 18enne massacrato di botte fuori da una discoteca

Era intervenuto per difendere unʼamica. I due aggressori sono stati fermati

Giacomo Nardo, un ragazzo di 18 anni di Camponogara (Venezia), è stato massacrato di botte fuori da una discoteca a Tremarende, nel padovano. La sua "colpa" è essere intervenuto per proteggere un'amica dalle insistenti "avances" di un ragazzo all'interno del locale. Il seccatore e un suo amico hanno aspettato Giacomo nel parcheggio della discoteca per lanciarsi su di lui e pestarlo con calci e pugni. I due aggressori sono stati identificati e fermati dagli uomini di sicurezza del locale. Giacomo è finito in ospedale con un trauma cranico, naso rotto e labbro spaccato.

Sembrava un sabato come tanti altri: Giacomo era andato a ballare con alcuni amici nel padovano. L'incidente è accaduto a fine sereta nel parcheggio, ma tutto era cominciato all'interno del locale: un ragazzo aveva iniziato a importunare con insistenza un'amica di Giacomo. "Le diceva 'tu stasera vieni a casa con me' - ha raccontato il 18enne - allora io ho deciso di intervenire. Gli ho detto di lasciarla in pace e che lei sarebbe tornata a casa con noi". Giacomo ha raccontato che il ragazzo si era scaldato e aveva minacciato di aspettarlo fuori dal locale.

Ed è stato proprio così, Giacomo, quando è uscito dalla discoteca per tornare a casa, si è ritrovato nel parcheggio il malintenzionato insieme a un amico. Ha iniziato a urlare "Ti spacco la bocca", "Ti faccio male". Tanto che, allertati dalle urla, sono intervenuti i buttafuori. Il 18enne ha pensato che la faccenda fosse finita lì, ma i due aggressori lo hanno seguito fino al taxi. A un certo punto uno dei due l'ha chiamato, Giacomo si è girato e ha visto un pugno arrivare dritto in faccia. E' caduto a terra e i due si sono scagliati su di lui con calci e pugni. Poi hanno cercato di scappare. Ma sono stati subito fermati dalla sicurezza del locale, mentre nel frattempo sono arrivati sul posto i carabienieri, chiamati da qualcuno che aveva assistito alla scena.

Giacomo è stato portato al pronto soccorso di Dolo (Venezia) in codice giallo. E' stato ricoverato in ospedale per due giorni con un trauma cranico, il naso rotto e il labbro spaccato. Il 18enne nel frattempo si è rivolto a un avvocato: vuole denunciare gli aggressori perché "Persone così non devono passarla liscia".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali