FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Omicidio Momilia a Fiumicino, parla il marito: "Quellʼuomo è un mostro"

A Quarto Grado, in onda su Rete 4, le dichiarazioni di Daniele Scarpati nei confronti dellʼassassino

"Io andavo in palestra con lui, mia moglie andava in palestra con lui, gli ho affidato anche i miei figli. Si è rivelato un mostro." Così Daniele Scarpitta, il marito di Maria Tanina Momilia, la donna uccisa dal suo personal trainer Andrea De Filippis, commenta la tragedia nel servizio di Quarto Grado mandato in onda su Rete 4. "Mi disse, testuali parole, che quel giorno non era lui. Mia moglie diceva sempre di non avere paura di nessuno e su di lei sono state dette molte falsità. Non so come sia potuto accadere, è possibile che abbia usato le parole sbagliate e questo lo abbia fatto scattare ma lui per me era uno di casa. Quanto successo non è accettabile: buttarla dentro un canale come un sacco dell'immondizia, non esiste proprio".

Il 56enne istruttore di karate ed ex poliziotto ha confessato l'omicidio dopo oltre cinque ore di interrogatorio, dichiarando di averlo fatto perché la loro relazione si era fatto troppo intensa. "Il mio unico rimorso" conclude il marito "è di non esserci stato in quel momento, quando sicuramente ha chiesto il mio aiuto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali