FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Monito di Papa Francesco sui migranti: "Assumersi responsabilità del loro destino"

Durante la Domenica delle palme il Pontefice ha accostato le sofferenze dei profughi e rifugiati a quelle provate da Cristo sulla croce

Monito di Papa Francesco sui migranti: "Assumersi responsabilità del loro destino"

Papa Francesco, durante l'omelia della messa della Domenica delle palme, ha accostato le sofferenze dei migranti a quelle provate da Cristo sulla croce. "A Gesù viene negata ogni giustizia e prova sulla sua pelle anche l'indifferenza. E penso ai tanti emarginati, ai tanti profughi e ai tanti rifugiati per i quali nessuno vuole assumersi la responsabilità del loro destino", ha detto il Pontefice in piazza San Pietro di fronte a migliaia di fedeli.

Per il Papa il crocifisso è "la cattedra di Dio", l'unica in grado di insegnare la via di un "amore umile" capace di "rinunciare" a "egoismo, potere, fama". "Può sembrarci tanto distante - ha aggiunto - il modo di agire di Dio, che si è annientato per noi, mentre a noi pare difficile persino dimenticarci un poco di noi".

"Egli - ha proseguito - viene a salvarci; siamo chiamati a scegliere la sua via: la via del servizio, del dono, della dimenticanza di sé. Possiamo incamminarci su questa via soffermandoci in questi giorni a guardare il Crocifisso, la cattedra di Dio, per imparare l'amore umile, che salva e dà la vita, per rinunciare all'egoismo, alla ricerca del potere e della fama. Con la sua umiliazione, Gesù ci invita a camminare sulla sua strada". Il Pontefice ha quindi invitato a meditare su "questo mistero del suo annientamento per noi".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali