FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Meteo, dopo una parziale tregua torna il maltempo

Sabato intenso peggioramento con rischio di violenti temporali, abbondanti nevicate sulle Alpi e venti con raffiche oltre 60 km/h

Meteo, dopo una parziale tregua torna il maltempo

Prima di abbandonare definitivamente la nostra Penisola, la perturbazione n. 1 di marzo venerdì porterà ancora un po' di instabilità al Sud e medio versante adriatico, mentre nel resto d'Italia il tempo sarà tutto sommato buono e caratterizzato da temperature in crescita. La tregua però non durerà molto perché già sabato giungerà sull'Italia una nuova intensa perturbazione (la n. 2 di marzo) accompagnata da piogge che nel corso del giorno bagneranno gran parte del Centronord, con il rischio di intensi nubifragi o temporali in Liguria e regioni centrali tirreniche; le zone alpine verranno nuovamente imbiancate da abbondanti nevicate anche sotto i 1000 metri. Domenica il fronte perturbato si sposta al Sud lasciando però dietro si se molta instabilità con il risultato che la giornata vedrà ampi momenti soleggiati al Centronord, ma con lo sviluppo di numerosi rovesci o temporali.

Previsioni per sabatoSabato nelle regioni del medio versante Adriatico, al Sud e sulla Sicilia giornata soleggiata soprattutto al mattino e nuvolosità irregolare in transito durante il pomeriggio. Nel resto del Paese cielo da nuvoloso a coperto. Al Nord precipitazioni dapprima al Nordovest, Trentino Alto Adige e Alpi orientali, in estensione nella seconda parte della giornata al resto del Settentrione. Al Centro precipitazioni isolate al mattino sulla Toscana, in estensione nel pomeriggio su Lazio e Umbria, in serata anche su Marche e Abruzzo. Nella notte piogge e rovesci raggiungeranno la Campania. Le precipitazioni risulteranno localmente intense tra Liguria centrale, Piemonte orientale, Nord e Ovest della Lombardia (fenomeni più abbonanti sulla fascia prealpina centro-orientale con accumuli anche superiori a 50 litri su metro quadro nelle 24 ore); nel pomeriggio il rischio di intense precipitazioni si trasferirà tra Toscana, Emilia e regioni di Nordest. Non si escludono locali temporali nel settore centrale Tirrenico tra pomeriggio e sera. La neve scenderà fino a 600/800 metri, ma localmente a quote inferiori (400/500 metri) tra il Nord del Piemonte e il Nord della Lombardia. Sull'Appennino settentrionale lo quota neve sarà a 1000/1200 metri in rialzo. Nevicate abbondanti: ad una quota superiore ai 1000 metri attesi anche 50 cm di neve. Venti meridionali in rinforzo su tutti i mari e sulla Penisola, da moderati a localmente forti con raffiche superiori ai 60 km/h. Temperature massime in diminuzione al Nord, più sensibile al Nordovest, in rialzo (anche fino a 5°C in più) al Centrosud e sulle Isole. Magggiori dettagli sul sito www.meteo.it.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali