FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Sasso contro auto nel Milanese: donna morì perché colpita dalla pietra e non per infarto

Nilde Caldarini fu colpita allo sterno da un blocco di pietra lanciato da un terrapieno a lato di una strada, a Cernusco sul Naviglio. Si procede per omicidio volontario

Nilde Caldarini, la 62enne che era nell'auto centrata il 10 novembre da una pietra lanciata da un terrapieno a lato di una strada, a Cernusco sul Naviglio, nel Milanese, è  morta perché colpita direttamente dal sasso, e non per un infarto causato dallo shock come ipotizzato inizialmente. La causa del decesso è stata accertata da una consulenza medico-legale. Si indaga ancora per scoprire chi lanciò il sasso.

Cernusco sul Naviglio, sasso lanciato su unʼauto: donna muore per lo shock

Stando agli esiti degli accertamenti (i consulenti della Procura devono, però, ancora depositare formalmente la loro relazione al pm), Nilde Caldarini è morta perché colpita, probabilmente allo sterno, dal blocco di pietra dopo aver sfondato il parabrezza. Intanto vanno avanti con difficoltà le indagini per arrivare ad individuare il responsabile dal momento che non ci sono telecamere che hanno ripreso il lancio del sasso e né i testimoni hanno fornito finora indicazioni utili. L'inchiesta ipotizza il reato di omicidio volontario con "dolo eventuale", ossia per gli inquirenti chi lanciò la pietra quella sera accettò consapevolmente il rischio di poter uccidere.

La piccola comitiva, cinque persone in tutto nell'auto, faceva parte di un gruppo di preghiera che stava tornando a casa, verso le 23.30, da Pontirolo Nuovo, nel Bergamasco, e che percorreva la strada provinciale 121 Pobbiano-Cavenago nel comune di Cernusco sul Naviglio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali