FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Pedofilia, nel mirino della Procura di Brescia il presentatore Fumagalli

Raggiunto da unʼordinanza di custodia cautelare, il conduttore di trasmissioni hot è allʼestero per impegni precedenti, assicura il suo avvocato, che aggiunge: "Ha tutte le intenzioni di rientrare per chiarire tutto"

Pedofilia, nel mirino della Procura di Brescia il presentatore Fumagalli

Coinvolto nell'inchiesta di Brescia sulla prostituzione minorile e attualmente all'estero, "Corrado Fumagalli sarà presto in Italia". Lo assicura il suo avvocato Benedetto Bonomo, che dichiara: "Il mio assistito è a conoscenza dell'inchiesta e vuole rientrare per chiarire". Il noto presentatore di trasmissioni hot su canali privati lombardi, raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare, "non è scappato - assicura il legale -. Era già all'estero".

"E' una vicenda - spiega ancora Bonomo - che vogliamo capire, ma che appare più grande rispetto a quanto già emerso". Fumagalli veniva indicato dai ragazzini che lo frequentavano, giovani di 15, 16 e 17 anni, come il "gay famoso che paga bene" o "l'acceso tifoso dell'Inter".

Secondo le carte dell'inchiesta il presentatore tv, che si trova attualmente in Brasile per il Carnevale, per ogni prestazione pagava 50 euro e a un 16enne avrebbe anche regalato un telefono cellulare per gli scambi di sms.

"Fumagalli - scrive il gip Alessandra Sabatucci - era solito invitare due ragazzi alla volta e consumare rapporti sessuali nella sua abitazione dopo aver offerto il pranzo e aver condotto le persone offese presso il centro commerciale Orio al Serio per fare acquisti".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali