FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Pavia, dà fuoco al vicino perché troppo rumoroso

Un uomo di 41 anni lo ha aggredito con un liquido infiammabile. La vittima è ricoverata in gravi condizioni

Pavia, dà fuoco al vicino perché troppo rumoroso

L'ennesima lite condominale a causa dei rumori molesti finita in tragedia. Un uomo di 41 anni di Vigalfo, una frazione di Albuzzano in provincia di Pavia, nella notte tra sabato e domenica ha tentato di dare fuoco al proprio vicino, un ragazzo di 27 anni. L'autore del gesto è nel carcere di Pavia con l'accusa di tentato omicidio, mentre la vittima è stata ricoverata in gravi condizioni al reparto grandi ustionati dell'ospedale Niguarda di Milano.

Secondo il racconto di altri condomini, questa non era la prima lamentela riguardo i rumori prodotti dal vicino. Già in passato c'erano state delle discussioni tra i due. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è avvenuto nella notte tra sabato 15 e domenica 16 luglio, quando l'uomo di 41 anni si è presentato alla porta del vicino, ha suonato, gli ha gettato addosso del liquido infiammabile per barbecue e ha appiccato il fuoco.

Immediati i soccorsi, che hanno trasportato il giovane all'ospedale Niguarda di Milano in gravi condizioni. Anche l'autore del gesto è rimasto ustionato, anche se in maniera leggera e ora è nel carcere di Pavia con l'accusa di tentato omicidio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali