FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Milano, tensione tra migranti e forze dellʼordine: contusi un agente e un militare

Gli extracomunitari tentano di aggredire i soldati che avevano chiesto i documenti per un controllo

Milano, tensione tra migranti e forze dell'ordine: contusi un agente e un militare

Momenti di tensione sul piazzale antistante la stazione Centrale a Milano, dove alcuni extracomunitari che soggiornano abitualmente nei giardinetti avrebbero tentato di aggredire i militari dell'operazione "Strade sicure". Alcuni stranieri hanno reagito alla richiesta di controlli e sono seguiti momenti concitati. Uno dei militari e un carabiniere, intervenuti per cercare di riportare la calma, sono rimasti leggermente feriti. Un fermato.

Secondo la prima ricostruzione, un africano sui 25 anni avrebbe avvicinato un militari in servizio per "Strade sicure" aggredendolo verbalmente. Oltre agli insulti l'uomo, che soffre di problemi psichici, sarebbe poi passato alle mani toccando il militare sul petto all'altezza dell'arma. Il militare ha quindi tentato di allontanare l'africano, il quale ha però reagito con con calci e pugni.

A quel punto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri che, dopo una breve colluttazione, ha costretto l'africano a salire sulla vettura di servizio. Mentre i carabinieri lo caricavano in auto una folla di curiosi ha iniziato a formarsi per assistere alla scena: tra questi anche due extracomunitari, che hanno lanciato degli oggetti contro i militari e i carabinieri, insultandoli. Un militare e un carabiniere sono rimasti lievemente contusi, mentre l'africano è stato portato in caserma per essere identificato. Dopo il fermo del giovane, per un po' la situazione sul piazzale è rimasto tesa. Carabinieri e polizia hanno dovuto allontanare i suoi amici che volevano protestare.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali