FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Milano, tenta di accoltellare un poliziotto: immigrato fermato

Lʼautore dellʼaggressione è un guineano di 31 anni, nei confronti del quale era stato emesso un ordine di espulsione. Ha urlato: "Voglio morire per Allah"

E' stato segnalato perché era in possesso di un coltello mentre saliva su un bus turistico nei pressi della stazione Centrale di Milano e due agenti lo hanno fermato. Saidou Mamoud Diallo, un immigrato della Guinea, ha reagito e tentato di accoltellare uno dei poliziotti, che lo hanno portato in questura. Il questore di Sondrio aveva emesso un ordine di espulsione nei confronti dell'immigrato lo scorso 4 luglio.

Milano, fermato lʼimmigrato che ha tentato di accoltellare un poliziotto

L'aggressione è avvenuta lunedì 17 luglio attorno alle 12.40 alla stazione Centrale di Milano, all'altezza dell'uscita di piazza Luigi di Savoia. Saidou Mamoud Diallo, un immigrato della Guinea di 31 anni, è stato notato da alcuni passanti mentre armeggiava con un coltello e sul posto sono intervenuti due agenti della polizia, che lo hanno bloccato per un controllo. L'uomo ha reagito e ha sferrato una coltellata a uno dei due poliziotti, ma la lama non si è conficcata nella carne grazie alla protezione del giubbotto antiproiettile. L'agente è stato accompagnato ugualmente al Fatebenefratelli in codice verde.

Diallo ha urlato ai poliziotti che lo hanno accompagnato in questura "Voglio morire per Allah", ma al momento è esclusa la pista terroristica e non sono giunte notizie di una possibile radicalizzazione dell'uomo. Sono in corso accertamenti per capire il motivo dell'aggressione e se l'uomo avesse assunto sostanze stupefacenti. L'immigrato aveva ricevuto un ordine di espulsione dal questore di Sondrio emesso lo scorso 4 luglio e aveva precedenti per lesioni, minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali