FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Coppia acido, Martina Levato: Alex mi frustava e mi interrogava per ore

Eʼ quanto si legge nel memomoriae dato ai giudici da parte di Martina Levato, la giovane condannata a 14 e 16 anni di carcere nei due processi sulle aggressioni con lʼacido

Coppia acido, Martina Levato: Alex mi frustava e mi interrogava per ore

"Non sono mancate delle cinghiate, neppure sono mancati schiaffi, venivo sottoposta a infinite ore di interrogatorio perché lui voleva conoscere ogni dettaglio di quelli che secondo lui rimanevano imperdonabili tradimenti". Lo scrive Martina Levato, la giovane condannata a 14 e 16 anni di carcere nei due processi sulle aggressioni con l'acido, nel memoriale di sei pagine consegnato ai giudici che stanno processando l'ex amante Alexander Boettcher.

Infinite prove d'amore - Nel manoscritto Levato parla anche delle "infinite prove d'amore che dovevo dare: marchiature, tatuaggi, incisioni, assistere a rapporti con altre donne, accettare pratiche di dominazione sessuale e offese continue". E fa riferimento alle "violenze viste nei video" ormai noti e mostrati in aula. Inoltre, racconta che lui "voleva e doveva essere il mio unico punto di riferimento al punto che mi costringeva a chiamarlo papa, eh sì perché andavo rieducata dal momento che avevo peccato tradendolo, cosa per lui paragonabile ad un lutto".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali