FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Caso Uva, pm: assolvere tutti, poliziotti e carabiniere fecero il loro dovere

Il gup di Varese aveva rinviato a giudizio sei poliziotti e un militare in relazione alla morte del 43enne avvenuta nel 2008 allʼospedale, dopo aver trascorso parte della notte in caserma.

Caso Uva, pm: assolvere tutti, poliziotti e carabiniere fecero il loro dovere

Il procuratore di Varese, Daniela Borgonovo, ha chiesto l'assoluzione dei carabinieri e dei poliziotti imputati per la morte dell'operaio Giuseppe Uva. Secondo il magistrato, "non c'è alcuna prova di comportamenti illegali da parte degli imputati". Il gup di Varese aveva rinviato a giudizio sei poliziotti e un militare in relazione alla morte del 43enne avvenuta nel 2008 all'ospedale, dopo aver trascorso parte della notte in caserma.

Secondo i familiari di Uva, il decesso sarebbe stato causato dal pestaggio subito da Uva durante la custodia. Ma per il procuratore Borgonovo "non ci sono prove di percosse né in strada né in caserma". È stata una "condotta assolutamente legittima" quella messa in atto dai carabinieri e dai poliziotti intervenuti nel tentativo di contenere Uva e l'amico Alberto Biggioggero che stavano dando in escandescenze.

Secondo il magistrato, insomma, "i carabinieri quella sera non fecero altro che il loro dovere. Sono intervenuti per impedire che il reato portasse a più gravi conseguenze. Che cosa dovevano fare? - si è chiesta la rappresentante della pubblica accusa - lasciarli lì ubriachi a rovesciare cassonetti e a creare ulteriori situazioni di pericolo per i cittadini? Il comportamento di carabinieri e poliziotti è stato proporzionato e conforme alla legge, così come giustificato è stato il suo ammanettamento e la successiva azione di contenimento".

"I testimoni che hanno riferito di percosse - ha spiegato poi il magistrato - o hanno ritrattato o sono stati smentiti dai fatti". Il processo ricomincia il 29 gennaio quando interverranno gli avvocati di parte civile dei familiari del muratore.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali