FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Roma, indagato per peculato il giudice costituzionale Nicolò Zanon

"Sono sereno e dimostrerò la mia estraneità, ma mi dimetto"

Roma, indagato per peculato il giudice costituzionale Nicolò Zanon

Il giudice costituzionale Nicolò Zanon è indagato dalla procura di Roma per peculato d'uso. "Sono sereno e conto di poter dimostrare l'assoluta insussistenza del reato che mi viene contestato. Tuttavia, per rispetto dell'etica istituzionale e della funzione che ricopro, ho ritenuto di presentare le mie dimissioni", ha annunciato Zanon. Professore ordinario di diritto costituzionale, fu nominato da Giorgio Napolitano nel 2014.

Secondo la procura di Roma, il magistrato, classe 1961, avrebbe messo a disposizione di sua moglie, l'ex consigliere comunale di Milano in quota Pd, Marilisa D'Amico, la macchina istituzionale che gli era stata data per uso esclusivo. In pratica la donna avrebbe usato l'auto istituzionale quando il marito era fuori per lavoro.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali