FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Papa Francesco: "La Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi di sangue"

Il Pontefice durante lʼudienza generale del mercoledì in Vaticano: "A chi sfrutta o schiavizza i lavoratori, io dirò: porta indietro il tuo assegno, brucialo"

Papa Francesco: "La Chiesa non ha bisogno di soldi sporchi di sangue"

"Il Popolo di Dio, cioè la Chiesa, non ha bisogno di soldi sporchi". Lo ha detto Papa Francesco durante l'udienza generale del mercoledì. "Se viene qualche benefattore con offerte frutto del sangue di gente sfruttata, maltrattata o schiavizzata con lavoro mal pagato, io dirò: porta indietro il tuo assegno, brucialo", ha sottolineato il Pontefice tra gli applausi di piazza San Pietro.

Il messaggio del Papa si inserisce nel ciclo di catechesi sulla misericordia nella prospettiva biblica. "La misericordia di Dio ha bisogno di cuori aperti", ha proseguito Bergoglio. "Dio non ci rinnega mai, noi siamo il suo popolo. Il più cattivo dell'uomo, la più cattiva delle donne, i più cattivi dei piccoli, sono suoi figli. Avere un padre così ci dà speranza e fiducia"", ha aggiunto.

"Pensate ai profughi che sbarcano in Europa" - Il Pontefice ha poi esortato i fedeli ad avere il "cuore rivolto a Dio". Citando l'appello all'accoglienza degli oppressi formulato dal profeta Isaia, Francesco ha parlato del dramma dei "tanti profughi che sbarcano in Europa e non sanno dove andare". E ancora: "Cessate di fare il male, imparate a fare il bene, cercate la giustizia, soccorrete l`oppresso, rendete giustizia all'orfano, difendete la causa della vedova".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali