FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Massacro in Yemen, Papa: "Sotto shock per la morte delle quattro suore"

Tra le dodici persone trucidate anche quattro suore missionarie della Carità, la Congregazione fondata da Madre Teresa di Calcutta

Massacro in Yemen, Papa: "Sotto shock per la morte delle quattro suore"

Papa Francesco è rimasto "scioccato e profondamente addolorato" nell'apprendere dell'uccisione di 4 suore Missionarie della Carità e di altre 12 persone in una casa per anziani venerdì ad Aden, nello Yemen. E' quanto scrive lo stesso Pontefice in un messaggio di cordoglio. Il Papa prega che "questo inutile massacro risvegli le coscienze, porti a un cambiamento del cuore, e ispiri tutte le parti a deporre le armi e riprendere la via del dialogo".

"In nome di Dio - si legge ancora nel messaggio, a firma del cardinale segretario di Stato Pietro Parolin -, egli esorta tutte le parti nel presente conflitto a rinunciare alla violenza e a rinnovare il loro impegno per il popolo dello Yemen, in particolare per coloro che sono più nel bisogno, che le suore e i loro aiutanti hanno cercato di servire". Il Papa invia quindi "l'assicurazione delle sue preghiere per i morti e la sua vicinanza spirituale alle loro famiglie e a tutti colpiti da questo atto di violenza insensata e diabolica".

"Su tutti i sofferenti per questa violenza, il Santo Padre invoca la benedizione di Dio, e in modo speciale estende alle Missionarie della Carità la sua simpatia e solidarietà nella preghiera".

Ecco chi erano le suore trucidate - Ecco i nomi delle religiose vittime dei terroristi: suor. Anselm dall'India, suor Margherite e Reginette dal Ruanda, suor Judith dal Kenya.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali