• Tgcom24 >
  • Cronaca >
  • Lazio >
  • Gay suicida, acquisite le telefonate:<br>"Capisco quelli che si sono tolti la vita"

Gay suicida, acquisite le telefonate:
"Capisco quelli che si sono tolti la vita"

Prima di morire il giovane aveva chiamato dieci volte al centralino antiomofobia della Capitale, raccontando le vessazioni subite e spiegando di capire lo stato d'animo dei suicidi: "A volte viene anche a me voglia di farlo"

- "Sono stufo di prese in giro e vessazioni, va avanti così da quando andavo alle medie". "I colleghi mi indicano, fanno battutine". "I ragazzi che si sono suicidati perché dicevano che erano gay... io capisco come si sentivano, a volte viene anche a me la voglia di farlo". Sono le registrazioni delle telefonate che Simone, il 21enne che si è tolto la vita a Roma, aveva fatto al telefono antiomofobia. E che ora sono state acquisite dalla Procura.

Negli ultimi due mesi di vita, racconta il Corriere della Sera, il giovane aveva chiamato una decina di volte il centralino, gestito dal Comune di Roma, dalla Provincia e dalla Regione Lazio con personale composto di volontari delle associazioni omosessuali. A volte dava il proprio nome, altre chiamava in forma anonima. Ma sempre raccontava del proprio malessere, delle vessazioni subite, degli sfottò: "A scuola mi prendevano in giro, mi trattavano male: erano più aggressivi. Ma adesso mi sento gli occhi addosso, avverto la discriminazione dei colleghi". E ancora: "Sono uno studente di scienze infermieristiche, faccio il tirocinante. Quando passo nei corridoi sento le voci alle mie spalle: si chiedono se sono frocio, gay".

Due settimane dopo l'ultima telefonata, Simone non ce l'ha fatta più e ha deciso di togliersi la vita, gettandosi dal tetto di un palazzo di 11 piani sulla Casilina. Ora la Procura, che indaga contro ignoti per istigazione al suicidio, ha chiesto al call center di consegnare gli estratti delle telefonate. Gli investigatori vogliono capire anzitutto perché, per uccidersi, sia andato in quel palazzo a tre chilometri da casa sua. E poi scoprire se qualcuno in particolare ha spinto il giovane a togliersi la vita: per ora, sotto esame, ci sono le amicizie e i rapporti lavorativi del ragazzo.

TAG:
Simone
Roma