FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Il Papa: no a confusione tra famiglia e altre "unioni"

Tuttavia "la qualità della fede non è condizione essenziale del consenso matrimoniale" e gli errori che riguardano la sua sacramentalità devono "essere valutati molto attentamente"

Il Papa: no a confusione tra famiglia e altre "unioni"

"Non può, per la Chiesa, esserci confusione tra la famiglia voluta da Dio e ogni altro tipo di unione". Lo ha detto il Papa nel discorso alla Rota romana, aggiungendo: "La qualità della fede non è condizione essenziale del consenso matrimoniale" e "gli errori che riguardano la sacramentalità del matrimonio" devono "essere valutati molto attentamente".

"Quando la Chiesa, tramite il vostro servizio, (dei giudici rotali, ndr), si propone di dichiarare la verità sul matrimonio nel caso concreto, per il bene dei fedeli, al tempo stesso tiene sempre presente che quanti, per libera scelta o per infelici circostanze della vita, vivono in uno stato oggettivo di errore, continuano ad essere oggetto dell'amore misericordioso di Cristo e perciò della Chiesa stessa", dice ancora Francesco

"La qualità della fede non è condizione essenziale del consenso matrimoniale", e "le mancanze della formazione nella fede e anche l'errore circa l'unita', l'indissolubilità e la dignità sacramentale del matrimonio viziano il consenso matrimoniale soltanto se determinano la volontà", ribadisce il Papa che raccomanda che "gli errori che riguardano la sacramentalità del matrimonio" debbano "essere valutati molto attentamente".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali