FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

G8, Corte europea diritti uomo: ammissibile ricorso poliziotti Diaz

Nel luglio del 2012, 25 poliziotti vennero condannati dalla Cassazione per lʼirruzione alla scuola di Genova la notte dei 21 luglio 2001

G8, Corte europea diritti uomo: ammissibile ricorso poliziotti Diaz

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha dichiarato ammissibile il ricorso presentato dai funzionari di polizia condannati in via definitiva per falso e calunnia per i fatti della Diaz relativi al G8 del 2001. Nel ricorso lamentano presunte violazioni del diritto di difesa. La Cedu dovrà ora valutare nel merito il ricorso e, se accolto, potrebbe aprirsi la strada della revisione del processo.

Nel luglio del 2012 25 poliziotti vennero condannati dalla Cassazione per l'irruzione alla scuola di Genova la notte dei 21 luglio 2001. Tutti condannati per falso aggravato, l'unico reato scampato alla prescrizione dopo 11 anni, in relazione ai verbali di perquisizione e arresto ai carico dei manifestanti, rivelatisi pieni di accuse infondate.

Il blitz alla scuola Diaz-Pertini, dove alloggiavano manifestanti antiliberisti giunti nel capoluogo ligure per le manifestazioni contro il G8 del 2001, avviene nella notte tra il 21 e il 22 luglio, il giorno dopo la morte di Carlo Giuliani. All'operazione presero parte centinaia di poliziotti, e nessuno e' mai stato in grado di fornirne il numero esatto, dato che - come e' emerso ai processi - molti agenti e funzionari si aggregarono spontaneamente al contingente. La scuola era ritenuta il 'covo' dei black bloc, protagonisti di due giorni di violenti scontri con le forze dell'ordine. Idea rivelatasi poi falsa e infondata.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali