FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Regeni, Egitto respinge le accuse dellʼUe: "Rispettiamo i diritti umani"

Il Cairo:"La risoluzione si basa su affermazioni false". Il Parlamento europeo aveva parlato di "tortura e omicidio in circostanze sospette"

Regeni, Egitto respinge le accuse dell'Ue: "Rispettiamo i diritti umani"

L'Egitto rimanda al mittente le accuse formulate dal Parlamento europeo in merito alla morte di Giulio Regeni. "La risoluzione si basa su affermazioni non supportate da alcuna prova - si legge in una nota del ministero degli Esteri -. Il governo egiziano è impegnato a rispettare i diritti umani e le libertà seriamente e in modo irreversibile". Strasburgo, al contrario, aveva parlato di "tortura e omicidio in circostanze sospette".

Il testo europeo, secondo l'Egitto, "ha una connotazione che deve essere respinta" perché si accusano indirettamente i servizi di sicurezza egiziani di aver ucciso il ricercatore sotto tortura.

Lunedì pm romani in Egitto - Il procuratore capo di Roma, Giuseppe Pignatone, e il pm Sergio Colaiocco, che coordina le indagini sul caso Regeni, si recheranno lunedì a il Cairo in risposta all'invito ricevuto dal procuratore generale della Repubblica Araba di Egitto Nabil Ahmed Sadek. La presenza del procuratore di Roma Pignatone in Egitto "è il segno di una volontà delle autorità giudiziarie italiane di andare fino infondo alla vicenda" di Giulio Regeni. Lo ha detto il ministro Andrea Orlando a margine del Consiglio Giustizia Ue. "E' l'iniziativa di un Paese che vuole la verità", ha aggiunto. L'imminente trasferta in Egitto di Pignatone, che - sottolinea Orlando - "ha il sostegno convinto e determinato del ministero", è una richiesta anche all'Egitto di "una pronta effettiva e trasparente cooperazione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali